Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 22 GENNNAIO 2021
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Spirlì alla Camera: “Stop commissariamento, i calabresi possono amministrarsi da soli”


18 NOV - “Credo sia arrivato il momento di riconsegnare ai calabresi la possibilità di amministrarsi da soli, altrimenti il resto sarebbe un pregiudizio”. È quanto affermato oggi dal presidente facente funzioni della Giunta regionale, Nino Spirlì, nel corso della sua audizione in commissione Affari sociali della Camera sul Decreto Calabria.

“Tre commissari ad acta - ha detto ancora - hanno dimostrato pubblicamente inadeguatezza personale ma anche l’inadeguatezza del commissariamento”.

Quanto al Decreto Calabria, depositato alla Camera per la conversione in legge, secondo Spirlì presenta "misure particolarmente invasive delle competenze regionali” che, facendo seguito al primo, “confermano, aggravandole, le norme di regime speciale".

Il presidente ff, dopo aver sostenuto che il commissariamento, in 18 mesi, “non ha prodotto alcun beneficio”, ha quindi ribadito la proposta di una “gestione condivisa” con il Governo, sottolineando che l'attuale classe politica “non ha alcun riferimento con un passato che ha offeso i calabresi”.


 


18 novembre 2020
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy