Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 14 LUGLIO 2020
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Broncopneumopatia cronica ostruttiva riacutizzata: mortalità a 30 giorni dal ricovero (media esiti Italia 6,87%)


09 MAG - La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) rappresenta una delle cause più importanti di mortalità e morbosità nei paesi industrializzati; è ritenuta attualmente la quarta causa di morte nel mondo e si prevede che raggiungerà il terzo posto nell’anno 2020. Le riacutizzazioni della malattia sono associate ad un aumento delle ospedalizzazioni e della mortalità.
L’indicatore “mortalità a 30 giorni dal primo accesso per BPCO riacutizzata” prende in considerazione la mortalità a breve termine nel caso di ospedalizzazione per riacutizzazione della BPCO e valuta l’esito a partire dalla data di primo accesso del paziente in ospedale.
Come altri indicatori basati sul concetto di primo accesso, ha lo scopo di fornire indicazioni sul funzionamento dell’intero processo assistenziale ospedaliero a partire dal ricovero o dall’accesso in PS del paziente. L’attribuzione dell’esito alla struttura di primo accesso (struttura sede del PS o struttura di ricovero) non implica la valutazione della qualità dell’assistenza fornita da quella struttura ma dell’appropriatezza ed efficacia del processo assistenziale che inizia con l’arrivo del paziente a quella struttura.

Un altro esito a breve termine è rappresentato dalle “riammissioni ospedaliere a 30 giorni da trattamento per BPCO riacutizzata” che possono costituire un indicatore della qualità dell’assistenza e della gestione intra ed extraospedaliera del paziente.
Il valore dell’indicatore può variare e può essere causato dalla eterogenea distribuzione, dovuta al case mix, di diversi fattori di rischio come ad esempio età, genere, condizioni di salute del paziente.
 
Nella Pa di Bolzano vi sono solo i dati relativi ad un’unica struttura, l’Ao Centrale di Bolzano che con il 4,3% fa segnare un esito sotto la media anche se segnato in grigio. Nella Pa di Trento, invece vi sono numeri dell’Ospedale di Trento che ha fatto segnare il 5% e quella del Presidio ospedaliero di Arco che ha fatto registrare il 5,4%. Esiti sotto la media ma anche in questo caso segnati di grigio. Anche nel Veneto gli esiti delle strutture presenti sono tutti riportati in grigio. In testa a quelli sotto la media si attesta l’Ospedale Civile Orlandi di Bussolengo con l’1,9%. Al secondo posto c’è invece l’Ospedale Policlinico G. Battista Rossi di Verona con il 4% seguito dalla CC di Abano Terme al 4,4%. L’ultimo esito è stato fatto registrare invece dall’Ospedale Imm. Concezione di Piove di Sacco con il 10,8%, cui segue l’Ospedale di Montebelluna al 9,8%. In ogni caso tutte le strutture venete, sia quelle con esiti sotto la media, sia con esiti superiori sono segnate in grigio.
Guardando infine al Friuli Venezia Giulia, il primo esito favorevole, ma segnato in grigio, è della CC Pineta del Carso Duino di Aurisina al 5%, seguito da quello dell’Ao Riuniti di Trieste al 6,3%. Due invece gli esiti sfavorevoli e in questo caso sono ambedue segnati in rosso. L’ultimo è stato fatto registrare dall’Ospedale di Gorizia  con il 21,1%, cui segue l’Ao S. Maria degli Angeli di Pordenone al 10,8%.

09 maggio 2012
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy