Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 22 GENNAIO 2022
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Ospedali storici. Speranza: “Luoghi dove sono nati i principi di carità, solidarietà e cura sui cui si fonda il Ssn” 


Il messaggio del ministro della Salute in occasione della seconda Assemblea Nazionale dell’Acosi, Associazione Culturale Ospedali Storici Italiani. Franceschini: “Gli ospedali storici monumentali sono dei capolavori del Paese e dei veri e propri giacimenti immensi di cultura medica e non solo”. Zingaretti: "Auspicio che ricerca scientifica, promozione culturale e assistenza sanitaria siano forti e alleate”.

26 NOV - “Ringrazio l’ACOSI per questa bella iniziativa che consente di valorizzare gli ospedali storici italiani che sono parte del grande patrimonio culturale del nostro Paese. È proprio in questi luoghi che sono nati i principi di carità, solidarietà e cura verso i più vulnerabili su cui si fonda il nostro Servizio Sanitario Nazionale. Mai come in questo tempo scandito dalla pandemia di Covid-19 abbiamo bisogno che questo spirito solidaristico, di attenzione verso gli altri continui a ispirare i nostri comportamenti”. È quanto il messaggio che il Ministro della Salute Roberto Speranza, in un messaggio inviato al Presidente di ACOSI, Associazione Culturale Ospedali Storici Italiani, nel corso della seconda Assemblea Nazionale che si svolge a Roma nel Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia ASL Roma 1.

Una iniziativa che ha raccolto anche il favore del ministro della Cultura Dario Franceschini, e non solo per il suo valore culturale. “Ringrazio il personale medico degli ospedali italiani per il lavoro straordinario che avete fatto e che continuate a fare nella lotta contro la pandemia da Covid. Insieme a tutto il mondo della sanità siete da quasi due anni in prima linea nella trincea contro questo virus. Il Governo e il Paese non può che ringraziarvi dal profondo del cuore”, sono le parole nel messaggio di Franceschini.


Dal ministro l’augurio di “buon lavoro per questa vostra seconda Assemblea nazionale. ACOSI svolge un ruolo importante nel valorizzare e promuovere gli ospedali storici monumentali che sono dei capolavori del Paese e dei veri e propri giacimenti immensi di cultura medica e non solo. Avere la capacità di vivere e curare i pazienti in un luogo di estrema unicità può aiutare sia chi soffre che i sanitari a trarre energia anche dalla bellezza di questi luoghi secolari pieni di storia e di cultura”.

“Voglio trasmettere - ha detto invece il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti - l’importanza del lavoro di valorizzazione e sensibilizzazione compiuto dall’ACOSI rispetto ad una parte fondamentale del nostro immenso patrimonio artistico e culturale, come quello dei luoghi storici della Sanità che ospitano tesori inestimabili e, contemporaneamente, proseguono nella loro attività di cura e di assistenza. L’attenzione che anche la Regione Lazio garantisce in questo ambito viene testimoniata proprio dalle sale che ospitano questa lodevole iniziativa. Il restauro e la riapertura lo scorso luglio della settecentesca Biblioteca Lancisiana all’interno del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia e gli altri lavori in corso per il consolidamento delle Corsie Sistine, rappresentano infatti un vanto per la nostra Amministrazione e un riferimento per altri complessi sanitari storici che esistono nel Lazio".

“Nell’auspicio - ha concluso Zingaretti - che luoghi come questi ritrovino sempre di più lo spazio e la visibilità che meritano e che, anche considerando la particolare situazione che stiamo vivendo, ricerca scientifica, promozione culturale e assistenza sanitaria siano forti e alleate nel garantire il diritto alla Salute per ogni cittadino, invio a tutti i partecipanti i miei più cordiali saluti”.

26 novembre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy