Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 12 DICEMBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Toscana. Esenzione ticket per reddito, scadenza prorogata al 31 ottobre

Quest’esenzione è rilevata dal medico che l'acquisisce, quando possibile, per via informatica, attraverso la Tessera sanitaria. Essendo ancora in corso le procedure di adeguamento del sistema informatico, la Giunta, per evitare disagi ai cittadini, ha prorogato di 7 mesi la validità degli attestati.

26 MAR - Prorogata fino al 31 ottobre la scadenza delle esenzioni dalla compartecipazione alla spesa sanitaria in base al reddito. Con una delibera appena approvata, la giunta ha deciso di prorogare di 7 mesi la validità degli attestati con codice di esenzione E01, E03, E04, che erano in scadenza al 31 marzo. L’esenzione dal ticket per reddito (come previsto dal Decreto ministeriale 11/12/2009) non è autocertificata dal cittadino all’atto dell’erogazione della prestazione, ma è rilevata dal medico prescrittore che, al momento di ogni prescrizione di assistenza specialistica ambulatoriale, riporta sulla ricetta del SSN il relativo codice di esenzione, acquisendolo, o mediante l’esibizione dell’attestato in possesso dell’assistito, o, quando possibile, per via informatica, attraverso la consultazione dei soggetti esenti resi annualmente disponibili mediante la funzionalità del Sistema Tessera Sanitaria.

Sono tuttora in via di completamento le procedure di adeguamento del sistema informativo regionale per facilitare la diretta consultazione e rilevazione del diritto all’esenzione da parte dei medici prescrittori, in modo tale che progressivamente il medico potrà recepire l’informazione dal Sistema Informativo Regionale del Sst al momento della compilazione della ricetta elettronica.


Per ridurre i disagi ai cittadini interessati e facilitare l’esercizio del loro diritto all’esenzione dal ticket per motivi di reddito, la Giunta ha deciso la proroga della validità degli attestati. Quindi, dal 1° aprile al 31 ottobre 2013, i cittadini che si avvalgono degli attestati  di esenzione E01, E03, E04 in scadenza il 31 marzo possono continuare ad avvalersene sotto la propria responsabilità, e solo nel caso in cui permangano le condizioni personali e di reddito previste dall normativa vigente.

Dal 1° novembre 2013 si prevede che per i cittadini inclusi negli elenchi ministeriali degli assistiti esenti, annualmente aggiornati sulla base delle informazioni rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps, l’informazione relativa alla sussistenza della condizione di esenzione per redito sarà rilevata, per via informatica, dal medico all’atto della prescrizione sanitaria.

Queste, lo ricordiamo, le categorie degli aventi diritto all’esenzione:
- cittadini di età  inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo   familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (E01);
- disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito (E02) complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;
- titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (E03);
- titolari di pensioni al minimo di età  superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico ( E04).

26 marzo 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy