Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 27 GIUGNO 2016
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Emilia Romagna. Forlì, la musicoterapia entra negli Hospice 

Negli Hospice di Forlimpopoli e Dovadola si stanno sperimentando da alcune settimane, sedute di musicoterapia per i pazienti con l'obiettivo di alleviare le sofferenze del corpo e dell’anima dei pazienti ricoverati. Studi dimostrano che grazie alla musica aumenti la soglia del dolore.

01 LUG - Fra le tante cose che “una musica può fare”, c’è sicuramente alleviare le sofferenze del corpo e dell’anima, regalando qualche ora di sollievo ai malati. È quanto stanno sperimentando, da circa un mese e mezzo, i pazienti ricoverati negli Hospice di Forlimpopoli e Dovadola, dove, una volta la settimana, vengono proposti incontri di musicoterapia.
 
“Esistono diversi studi che dimostrano come la musica abbia un effetto rilassante, e contribuisca ad aumentare la soglia del dolore – commenta Marco Maltoni, direttore dell’U.O. Cure Palliative-Hospice dell’Ausl di Forlì – anche i riscontri che stiamo avendo sono positivi, i pazienti sono assai soddisfatti di questa iniziativa”.
 
Grazie all’impegno del Rotary club e dell’Associazione “Amici dell’Hospice”, Donatella Calanchi, musicista e musicoterapista, offre agli ospiti delle due strutture un tempo ed uno spazio di incontro basato sul suono e la musica, nonché la possibilità di sperimentare esperienze sonoro-musicali, coinvolgendo in prima persona i degenti.
 

 “Un’esperienza indimenticabile” affermano i pazienti “La musicoterapista è molto dolce, ha una voce melodiosa, riesce a parlare con la musica. Per un’ora non abbiamo pensato ad altro, ci siamo distratte dai nostri problemi, stando decisamente meglio. Non credevamo di poter avere una simile opportunità, è stata una piacevole sorpresa”.
 
Negli incontri emergono gli interessi e i gusti musicali, le possibilità di interazione e la disponibilità o meno da parte dei pazienti a sperimentare strumenti musicali, contenuti che la musicoterapista propone poi di elaborare musicalmente, attraverso le tecniche a disposizione, come scelta di brani e canzoni da ascoltare o cantare, musiche registrate o suonate dal vivo, improvvisazioni musicali, creazione di testi e musiche.
 
Le sedute di musicoterapia si svolgono il mercoledì pomeriggio a Forlimpopoli, e il giovedì a Dovadola.
 

01 luglio 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Viola Rita (Scienza)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy