Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 21 SETTEMBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Calabria. Nasce il coordinamento regionale delle associazioni diabetici

Dopo il recepimento del Piano nazionale per la malattia diabetica avvenuto nei mesi scorsi da parte della Regione Calabria, nasce Co.Di.Cal., coordinamento delle associazioni di persone e di genitori di bambini e ragazzi con diabete, che raggruppa 10 associazioni.

28 FEB - Dopo i Coordinamenti delle associazioni delle persone con diabete attivi in Lombardia, Lazio, Veneto, Marche e Sardegna e in altre regioni, è nato il 1° febbraio scorso Co.Di.Cal., Coordinamento associazioni diabetici della Regione Calabria. Le associazioni calabresi, dopo una serie di incontri avvenuti nei mesi precedenti, ne hanno formalizzato la nascita, eleggendo coordinatore Mariantonella Ferraro e vice coordinatore Elvira Maddaloni.

Co.Di.Cal. raggruppa 10 associazioni di persone e di genitori di bambini e ragazzi con diabete: Associazione AGD Cosenza, Associazione AGD San Giovanni in Fiore, Associazione FAND Acri, Associazione Diabelvedere FAND di Belvedere, Associazione Santa Famiglia di Catanzaro, Associazione FAND Hipponion, Associazione Diabaino Vip della Piana FAND Polistena, Associazione Diabaino Vip - Vip dello Stretto FAND Gallico, FDG e FAND.

“Esprimiamo, a nome di tutti i nostri associati, vivi auguri di buon lavoro al neonato coordinamento della Calabria, una Regione che tra le prime ha recepito, lo scorso anno, il Piano nazionale per la malattia diabetica”, ha commentato Egidio Archero, Presidente nazionale FAND-Associazione Italiana Diabetici, l’organizzazione che raggruppa oltre 100 associazioni di persone con diabete in Italia.


“Il Consiglio nazionale FAND – ha proseguito Archero - ha dato chiaro mandato ai propri organi e strutture periferiche  di adoperarsi in modo che le  tutte le associazioni regionali, in ogni parte d’Italia, uniscano  le proprie forze e le proprie capacità e lavorino per dare vita ad un coordinamento in ogni regione, così come indicato dal Piano nazionale per la malattia diabetica. I coordinamenti di associazioni locali, riconosciute ed iscritte ai registri regionali o provinciali, hanno il compito di attuare sinergie per favorire il miglioramento delle reti regionali di assistenza alle persone con diabete. Salutiamo quindi con favore quanto avvenuto in Calabria, ma anche i colloqui avanzati che si stanno svolgendo in realtà geografiche importanti come Lombardia e Lazio, Regioni in cui le associazioni locali FAND entreranno nei Coordinamenti già esistenti per rafforzarne l’azione e l’efficacia. Aggiungo che in Piemonte si sta lavorando  per fondare un Coordinamento regionale che comprenda tutte le realtà associative senza distinzione di sigla. Si deve includere, non escludere”, ha concluso Archero.

 

28 febbraio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy