Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 SETTEMBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Toscana. Al via corsi formazione per Aggregazione funzionale territoriale

L'Aft è una nuova formula organizzativa incentrata sulla collaborazione tra medici di famiglia e medici della continuità assistenziale, per garantire ai cittadini un'assistenza continua. Ne sono presenti 115 in tutta la regione, ciascuna con un suo coordinatore.

15 APR - L’Aggregazione funzionale territoriale (Aft) è la nuova formula di organizzazione in team del lavoro dei medici di medicina generale della Toscana, che vede collaborare medici di famiglia e medici della continuità assistenziale (ex guardia medica), per garantire ai cittadini un'assistenza continua. Sul territorio toscano le Aft sono 115, ciascuna con un suo coordinatore. E nei giorni scorsi si è tenuto a Firenze, nella sede del Formas a Villa La Quiete (la struttura della Regione che si occupa di formazione in sanità), il primo modulo del corso di formazione per coordinatori di Aft della Toscana.

Il corso di formazione si articolerà in due sessioni plenarie e otto moduli formativi monotematici nell'arco del 2014. Nel corso del primo incontro sono stati delineati i vari aspetti dell'organizzazione delle Aft e del ruolo dei coordinatori, che poi verranno approfonditi nei moduli monotematici.
Le Aft hanno come scopo quello di garantire, ai cittadini che hanno scelto i medici di famiglia che le compongono, la presa in carico dei loro problemi, la continuità della assistenza e l'erogazione di percorsi di cura integrati, specie per le patologie croniche, in un‘ottica di medicina di iniziativa, cioè invitando attivamente il paziente ad eseguire i necessari esami e controlli.


Ogni Aft è coordinata da uno dei medici della Aft stessa eletto dai colleghi. Il coordinatore svolge un ruolo delicato di raccordo tra la Asl ed i medici della Aft ed ha il compito di garantire l'organizzazione del lavoro dei colleghi e la progettazione, realizzazione e controllo dei percorsi di cura, per riuscire a cogliere gli importanti obiettivi di garanzia di salute dei cittadini che il Ssr affida alle Aft. Quello del coordinatore di Aft è un vero e proprio nuovo profilo professionale, che richiede non solo conoscenze, ma specifiche competenze e capacità da acquisire, relativamente ad aspetti relazionali, aspetti manageriali, aspetti tecnico organizzativi e di valutazione e programmazione delle attività .
 

15 aprile 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy