Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 30 GIUGNO 2016
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Salerno. No dell’Ordine dei medici a delocalizzazione Facoltà medicina del S.Giovanni di Dio

Il trasferimento al Presidio Ospedaliero Fucito di Mercato San Severino “sarebbe un ulteriore contributo allo smembramento, che si è finora evitato, rifiutando proposte allettanti avanzate da più parti per allocare alcuni brandelli della Facoltà quasi fossero un fregio per arricchire il gonfalone municipale”.

05 MAR - L’Ordine dei Medici di Salerno contrario alla delocalizzazione delle attività universitarie della Facoltà di Medicina dal San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno al Presidio Ospedaliero Fucito di Mercato San Severino
 
In merito al documento rilasciato dalla Cisl-Università, che recependo i risultati di un incontro “a porte chiuse” tra il Rettore dell’UniSa, il Commissario dell’Asl e l’organizzazione sindacale Cisl, prevede tra l’altro la delocalizzazione delle attività universitarie dal San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno al Presidio Ospedaliero Fucito di Mercato San Severino, l’Ordine dei Medici di Salerno esprime la sua netta motivata contrarietà. 
 
“Sul piano storico – si legge in una nota - , mentre non si è del tutto spenta l’eco delle polemiche decennali che hanno impedito nel passato l’istituzione della Facoltà di medicina, ritardandone la realizzazione, si propone un tema inevitabilmente diversivo e dispersivo. Il polo didattico della Facoltà c/o il Ruggi, attrezzato con grossi sacrifici dall’Azienda Ospedaliera Universitaria, è funzionale e idoneo alla formazione dei medici. 

 
La delocalizzazione proposta sarebbe un ulteriore contributo allo smembramento, che si è finora evitato, rifiutando proposte allettanti avanzate da più parti per allocare alcuni brandelli della Facoltà quasi fossero un fregio per arricchire il gonfalone municipale.
 
La Facoltà di medicina, oggi Dipartimento, di tutto ha bisogno tranne che di celebrazioni rituali e di azioni che con le migliori intenzioni di questo mondo si tradurrebbero in un involontario sabotaggio. 
 
L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Salerno, che si è molto impegnato per l’istituzione della Facoltà, esprime la vivissima contrarietà ad un’ipotesi che, se realizzata, arrecherebbe gravissimo danno soprattutto agli studenti e allontanerebbe la prospettiva, a cui tutti teniamo, di un definitivo rilancio con un adeguamento delle risorse fino ad oggi colpevolmente discriminanti.
 
Già la Facoltà deve sopportare le conseguenze di non meditate pronunce giudiziarie che estendendo oltre misura, e al di fuori di ogni logica di programmazione, il numero di studenti iscritti, ha di fatto messo in pericolo un ordinato svolgimento delle attività didattiche e soprattutto un’adeguata preparazione tutoriale degli allievi. Altra cosa è parlare di delocalizzare qualche settore, su cui l’Ordine è d’accordo, come si è incominciato a fare per esempio con la medicina legale, valutando obiettivamente le disponibilità e le attitudini dei vari presidi”.

05 marzo 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Viola Rita (Scienza)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy