Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 22 SETTEMBRE 2020
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Torino avrà una sola Asl. Via libera dal Consiglio regionale


L’unificazione sarà attiva a partire dal 1° gennaio 2017. L'atto aziendale della nuova Asl unica sarà pronto entro giugno 2017 e sarà oggetto di un percorso di valutazione condivisa con il Comune di Torino e con le Circoscrizioni. Saitta: “Oggi la città è spaccata in due, serve una omogeneizzazione dei servizi”.

06 DIC - Il Consiglio regionale ha approvato oggi pomeriggio la proposta di deliberazione per l’accorpamento delle Asl To1 e To2 e la costituzione di un’Asl unica che si chiamerà “Azienda sanitaria locale Città di Torino”.
 
L’unificazione sarà attiva a partire dal 1° gennaio 2017, l’atto aziendale sarà pronto entro giugno e sarà oggetto di un percorso di valutazione condivisa con il Comune di Torino, con le Circoscrizioni, con operatori e sindacati.
 
"Oggi la città è spaccata in due, serve una omogeneizzazione dei servizi. E il nostro obiettivo è creare valore, individuare i punti del sistema che sono in grado di occuparsi meglio delle prestazioni". Così l'assessore alla Sanità Antonio Saitta ha illustrato questa mattina in Consiglio regionale il progetto della nuova Asl unica per la Città.
 
"Il miglior utilizzo degli spazi comporterà la liberazione dei locali per sviluppare a Torino l'assistenza territoriale, oltre ad assicurare risparmi. Nessuno sarà licenziato, ma piuttosto saranno migliorati i servizi" ha aggiunto. L'atto aziendale della nuova Asl unica sarà pronto entro giugno 2017 e sarà oggetto di un percorso di valutazione condivisa con il Comune di Torino e con le Circoscrizioni. L'operazione potrà consentire di iniziare un primo processo di semplificazione in tutto il Piemonte.

 
"Altre regioni stanno procedendo o hanno proceduto nella stessa direzione - precisa Saitta -. Ma non sempre gli obiettivi di carattere sanitario sono stati chiari quando si è agito. Per questo la Giunta Chiamparino intende procedere partendo prima dagli obiettivi di salute. Già ora stanno avvenendo alcuni processi di questo tipo a livello di quadrante, a gennaio avremo i primi risultati. Prossimamente come Giunta presenteremo una proposta ampia anche dal punto di vista scientifico, in cui dovrà porsi il problema della coerenza fra la parte ospedaliera e la parte sanitaria".
 
La costituzione dell’Asl unica per la Città di Torino fungerà da modello per eventuali azioni analoghe che potranno essere compiute su tutto il territorio regionale.

“Intendiamo procedere partendo per prima cosa dagli obiettivi di salute - precisa Saitta -. Già ora stanno avvenendo alcuni processi di questo tipo a livello di quadrante, a gennaio avremo i primi risultati. Prossimamente la Giunta Chiamparino presenterà una proposta ampia anche dal punto di vista scientifico, in cui verrà posto il problema della coerenza fra la parte ospedaliera e la parte sanitaria”.

06 dicembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy