Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 NOVEMBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Accertamenti medico legali sui dipendenti in malattia: ecco il riparto 2016 da 17,5 milioni

Via libera della Stato-Regioni al riparto di circa 17,5 milioni per gli accertamenti medico - legali sui dipendenti assenti dal servizio per malattia effettuati dalle Aziende sanitarie locali

30 MAR - Nel 2016 gli oneri sostenuti per gli accertamenti medico - legali sui dipendenti assenti dal servizio per malattia effettuati dalle Aziende sanitarie locali valgono 17,5 milioni circa rispetto ai 70 che ogni anno, a partire dal 2011, sono stanziati a questo scopo (nei primi due anni a carico dello Stato e dal 2013 in riduzione del fondo sanitario nazionale).
 
La valutazione e lo schema per il relativo riparto in base alle percentuali che spettano a ciascuna Regione ha avuto il via libera della Stato-Regioni e ora il ministero dell’Economia  potrà predisporre il relativo decreto.
 
Le quote delle province autonome di Trento e Bolzano sono “rese indisponibili” secondo quanto prescritto dalla Finanziaria 2010, ma per le altre Regioni si va da assegnazioni  massime che sfiorano i 3 milioni in Lombardia, fino ai poco più di 35mila euro della Valle d’Aosta.
 


30 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Il riparto

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy