Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 06 DICEMBRE 2022
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Pozzuoli. Muore paziente in ospedale, parenti scatenano rissa. Ferito personale sanitario, carabiniere e guarda giurata


Gli aggressori hanno anche distrutto materiale sanitario e gettato a terra altri oggetti della struttura. La Asl annuncia che si costituirà parte civile. Il nuovo Pronto Soccorso di Pozzuoli è dotato di un completo sistema di videosorveglianza. Inoltre, per garantire la sicurezza, da circa un anno è stata raddoppiata la presenza della guardia giurata sulle 24 ore. “Purtroppo neanche il raddoppio della sorveglianza è servito”, commenta il Dg d’Amore.

26 SET - I parenti di un anziano paziente cardiopatico morto nel Pronto Soccorso dell'ospedale "Santa Maria delle Grazie" di Pozzuoli (Napoli), hanno scatenato
una violenta rissa, dopo aver appreso la notizia del decesso e danneggiato suppellettili e materiale sanitario.

Secondo la ricostruzione dell’Ansa, un gruppo di persone ha schiaffeggiato ed malmenato un infermiere, aggredito con calci e pugni una guardia giurata, che tentava di riportarli alla calma e colpito al volto un Carabiniere della pattuglia intervenuta per rimettere ordine.

La Direzione della Asl d Napoli 2 Nord ha espresso in una nota la propria vicinanza e solidarietà agli operatori coinvolti e alla guardia giurata ferita.
 
“Il mio primo pensiero – afferma nella nota il Dg Antonio d’Amore - va al personale del Pronto Soccorso e alla guardia giurata vittime di questa vergognosa aggressione. Gli operatori coinvolti, nonostante l’episodio subito, hanno continuato a lavorare con professionalità e abnegazione assicurando l’assistenza ai pazienti fino alla fine del proprio turno. Credo che noi tutti dobbiamo essere grati a questi professionisti”.

Il Dg ha spiegato che la Asl Napoli 2 Nord “sarà al loro fianco costituendosi parte civile nei procedimenti contro chi si è reso protagonista di questa aggressione”.
 
Il nuovo Pronto Soccorso di Pozzuoli è stato inaugurato lo scorso novembre ed è dotato di un completo sistema di videosorveglianza. Inoltre, per garantire la sicurezza, da circa un anno è stata raddoppiata la presenza della guardia giurata sulle 24 ore. “Purtroppo neanche il raddoppio della sorveglianza è servito”, osserva il Dg.
 
Il reparto di prima emergenza di Pozzuoli è un riferimento importante per l’intera area e per l’asse viario della Domitiana. Al Pronto Soccorso di Pozzuoli, nei soli tre mesi estivi si sono registrati circa 15000 accessi tra cui 149 pazienti in codice rosso, 90 infartuati e 2950 traumatizzati.

26 settembre 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy