Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 14 NOVEMBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Molise. Cipe libera 55 mln di fondi Fas per coprire deficit sanità

Ne ha dato ieri notizia il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto. La somma, però,non basterà a coprire l’intero disavanzo che ammonta a 98 mln di euro. Oltre ai 55 che verranno attinti dai fondi Fas, 11 mln verranno coperti dall’aumento delle aliquote fiscali Irap e Irpef.

14 OTT - Dopo Abruzzo, Lazio e Campania, ecco che il Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha dato il via libera anche per il Molise ad utilizzare i fondi per le aree sottoutilizzate a favore del risanamento del deficit sanitario. Dal Cipe sono stati destinati i 55 milioni di euro dei fondi Fas per per guarire la sanità molisana. Una somma che non basterà a coprire l’intero deficit che ammonta complessivamente a 98 milioni di euro. Oltre ai 55 mln sbloccati, altri 11 milioni saranno coperti dall’aumento delle aliquote fiscali Irap e Irpef.
Resta ora da vedere la reazione da parte degli industriali molisani che, appena qualche mese fa, avevano pubblicamente chiesto alla Regione Molise di non utilizzare i fondi destinati allo sviluppo e alle imprese per appianare il disavanzo sanitario.

14 ottobre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy