Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 24 GENNNAIO 2018
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Teramo. Tar respinge ricorso che mirava ad annullare il concorso per 56 posti da Oss

Il dg Roberto Fagnano: “Dopo questa sentenza, la Asl si appresta ad affrontare molto più serenamente la prova preselettiva del concorso per 16 posti da infermiere, al quale hanno presentato domanda in 6.724 e che si svolgerà il 16 gennaio prossimo”.

11 GEN - La Prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale per l' Abruzzo ha respinto il ricorso presentato da alcuni dei partecipanti al Concorso Oss bandito dalla ASL di Teramo nel 2016 che, dopo la prova preselettiva, non erano stati ammessi alle ulteriori prove concorsuali. Ha inoltre condannato i ricorrenti al pagamento delle spese processuali.

Diverse le ragioni per cui, secondo i ricorrenti, la procedura sarebbe stata illegittima: innanzitutto per “incompetenza, sviamento ed eccesso di potere sotto vari profili”, ricostruisce nella sentenza il tribunale amministrativo. Per esempio, “durante lo svolgimento della prova preselettiva, affidata in gestione ad una ditta esterna, in violazione del bando di concorso, sarebbe stata predisposta una postazione per consentire ai candidati privi della documentazione necessaria di partecipare alla procedura, nonostante il bando sanzionasse con l’esclusione la mancata produzione della documentazione prevista per la partecipazione alla prova preselettiva […] ciò avrebbe determinato la violazione del principio di trasparenza”. E ancora, la “violazione dei principi di imparzialità e buon andamento” e “del principio di par condicio tra concorrenti”. Infatti, continua il Tar “la busta di cellofan contenente i quesiti a risposta multipla era, in realtà, trasparente e ciò avrebbe consentito ai candidati, al momento della consegna delle buste, di sbirciare alcune delle domande prima ancora dell’avvio della prova, sicché, considerato che tra la consegna delle buste ai candidati e l’avvio dato dalla commissione per l’inizio delle prove sono trascorsi circa 14 minuti, alcune candidati, ai quali le buste erano state consegnate avrebbero avuto un tempo maggiore per lo svolgimento delle prove”.


Motivi ritenuti infondati dal Tar che ha pertanto respinto la richiesta.

“Dopo questa sentenza, la Asl si appresta ad affrontare molto più serenamente la prova preselettiva del concorso per 16 posti da infermiere, al quale hanno presentato domanda in 6.724 e che si svolgerà il 16 gennaio prossimo, all’Adriatic Arena di Pesaro”, ha dichiarato Roberto Fagnano, direttore generale della ASL teramana. “La nostra Azienda, per l’occasione, ha previsto un’organizzazione minuziosa che vedrà impegnati circa 130 dipendenti per le operazioni di vigilanza e accesso ai varchi. È ovvio che, in occasione di concorsi così grandi, qualche problema si può sempre verificare, ma l’importante è essere certi di aver fatto tutto sempre al meglio e secondo ogni previsione di legge. Il TAR ci ha confortati su questo e oggi procediamo ancora più spediti verso le nostre mete.”

11 gennaio 2018
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer La sentenza

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy