Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 DICEMBRE 2018
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Toscana. Indagine Anaao: ancora troppo difficile conciliare maternità e professione medica

La Survey è stata condotta dal Coordinamento Anaao Donne Toscana su 1.500 donne medico alle dipendenze del servizio sanatorio toscano. Tra i dati salienti: la metà delle donne medico rientra a fare i turni notturni prima del compimento del terzo anno dei figli. Civitella (Anaao): “Il mondo della sanità deve fare i conti con il genere femminile”.

12 MAR - In Toscana, a un’alta percentuale di donne medico corrisponde una bassa rappresentanza femminile a livello di ruoli apicali. La maternità è ancora causa di discriminazione e quasi il 50% delle donne medico rientra a fare i turni notturni prima del compimento del terzo anno dei figli. Quasi il 60% non lavora nella città dove vive e per quasi oltre il 50% la distanza influisce sulle scelte di vita: un fenomeno che si registra soprattutto nell’area Toscana Centro. Il 15% ha dichiarato di aver subito molestie.

Sono questi i risultati principali di una survey (“Le diversità di genere in sanità”) condotta dal Coordinamento Anaao Donne Toscana su 1.500 donne medico alle dipendenze del servizio sanatorio toscano.

L’indagine è stata presentata a Chianciano Terme (Siena) nell’ambito di una due giorni (7 e 8 marzo) dedicata proprio alla presenza femminile il sanità.

“È stato un momento di forte coesione. Sono emerse, come sapevamo criticità, ma Anaao Toscana e le donne che ne hanno parte hanno dimostrato di voler leggere la realtà, intercettando e rappresentando  esigenze e legittimi interessi di una categoria , quella delle donne medico, in trasformazione e alla quale si impegna di  dare una nuova visione di genere”, ha affermato la referente del Coordinamento Concetta Liberatore. “La nostra speranza è di avviarci in modo coeso nel cammino delle  soluzioni, lavorando insieme per eliminare gli ostacoli che si frappongono alla piena realizzazione delle donne medico in ambito lavorativo e sociale”.


“Come Anaao Toscana siamo orgogliosi di aver sostenuto questo evento”, ha aggiunto Flavio Civitelli, segretario regionale Anaao Toscana. “Ci sono già arrivate molte richieste di informazioni su questo lavoro. Il mondo della sanità deve fare conti con il genere femminile. Saranno conti non facile perché la turnazione h24 rende difficile il ruolo di madre. In più, l’aiuto arriva spesso solo dalla famiglia. Questo resta un nervo scoperto del nostro settore”.

12 marzo 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy