Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 12 NOVEMBRE 2018
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Campagna antinfluenzale, Paolucci tra i primi a vaccinarsi

“La sensazione è che la scelta di vaccinarsi sia influenzata ogni volta dal livello di informazione e dalla percezione del rischio. Quanto al rischio, sappiamo che di influenza si può morire, soprattutto se si appartiene a una categoria a rischio, quali anziani, soggetti immunodepressi, diabetici o affetti da malattie croniche, specie cardiopolmonari”. Così l’assessore abruzzese alla Programmazione sanitaria Silvio Paolucci

09 NOV - “Il dilemma ‘vaccino sì - vaccino no’ non si pone affatto e, per proteggersi dall’influenza, va fatto senza tentennamenti”: e lui, Silvio Paolucci, lo ha fatto ieri mattina presso l’Ambulatorio vaccinale di via Valignani a Chieti.

L’assessore regionale alla Programmazione sanitaria dell’Abruzzo aderisce alla campagna antinfluenzale avviata ieri, della cui necessità è assolutamente convinto: “La sensazione è che la scelta di vaccinarsi sia influenzata ogni volta dal livello di informazione e dalla percezione del rischio - commenta Paolucci -. Quanto al rischio, sappiamo che di influenza si può morire, soprattutto se si appartiene a una categoria a rischio, quali anziani, soggetti immunodepressi, diabetici o affetti da malattie croniche, specie cardiopolmonari”.

“Si possono dunque – prosegue l’assessore - evitare conseguenze drammatiche o complicazioni gravi con una semplice vaccinazione, che rappresenta una preziosa opportunità per proteggere la propria salute. Invito allora i medici a incentivare la campagna antinfluenzale, informando correttamente i propri assistiti sull’efficacia e sulla sicurezza del vaccino, che offre una sola e importante certezza: funziona e permette di salvare vite. Vorrei che questo diventasse un dato largamente acquisito e che nella nostra regione possa aumentare sensibilmente il tasso di partecipazione alla vaccinazione che, al di là delle categorie a rischio, è vivamente consigliata a tutti, perché febbre, dolori muscolari e difficoltà respiratorie non sono piacevoli per nessuno”.

“Spero vivamente – conclude Paolucci - perciò che, con la collaborazione di tutti, la salute collettiva possa essere meglio tutelata”.



09 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy