Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 23 LUGLIO 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Emilia Romagna. Giunta conferma Ripa Di Meana come Dg dell'Ausl di Bologna 

La proposta sarà ora sottoposta per il parere formale all'Ufficio di presidenza della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna. Lusenti: “Abbiamo proposto il rinnovo per la valutazione positiva del lavoro fatto”. 

07 FEB - La giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha proposto di confermare per altri quattro anni come direttore generale dell’Azienda Usl di Bologna Francesco Ripa Di Meana. Medico, 61 anni, Ripa Di Meana è a capo dell’Azienda Usl bolognese dal 2008. La proposta della giunta sarà ora sottoposta per il parere formale, come previsto dalla prassi, all’Ufficio di presidenza della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna; il decreto di nomina verrà poi adottato dal presidente della Regione Vasco Errani.
“Abbiamo proposto il rinnovo dell’incarico per la valutazione positiva del lavoro fatto durante il primo mandato - ha commentato l’assessore alle Politiche per la salute Carlo Lusenti - . Siamo certi che il dottor Ripa Di Meana saprà continuare nel percorso positivo avviato nei rapporti con le istituzioni locali, nella valorizzazione della collaborazione dei professionisti, sempre al fine di migliorare i servizi ai cittadini. Resta obiettivo centrale anche la collaborazione in ambito di Area vasta e quindi con le altre Aziende sanitarie della provincia di Bologna e di Ferrara”.

Tra gli obiettivi di mandato indicati dalla delibera per il direttore generale dell’Azienda Usl di Bologna, ci sono il consolidamento della rete ospedaliera provinciale in una logica di sistema, la realizzazione e l’organizzazione funzionale delle Case della Salute, la garanzia dei tempi massimi di attesa per le prestazioni specialistiche ambulatoriali attraverso azioni di rimodulazione dell’offerta e appropriatezza prescrittiva, il completamento e l’attivazione degli interventi già previsti dal Programma straordinario investimenti in sanità (con particolare riferimento al padiglione G dell’Ospedale Bellaria di Bologna). Alla direzione generale è chiesto poi di predisporre un piano per il miglioramento della complessiva efficienza gestionale, da definire in sinergia con le altre Aziende sanitarie dell’Area metropolitana, da sottoporre alla giunta regionale entro il 31 maggio 2012, con l’approvazione precedente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria. A Ripa Di Meana è poi chiesto di garantire l’equilibrio economico-finanziario assicurando il rispetto del vincolo di bilancio, così come annualmente definito dalla giunta regionale in sede di programmazione e finanziamento del Servizio sanitario regionale.
Nato a Roma nel 1951, Francesco Ripa Di Meana è medico specialista in medicina del lavoro e in statistica e programmazione socio-sanitaria. Dopo una lunga esperienza di direzione di progetti di collaborazione internazionale in Brasile e in Mozambico per conto dei ministeri Affari Esteri e Sanità, ha assunto la direzione di Aziende sanitarie in Lazio e in Emilia-Romagna: prima direttore generale dell’Azienda Usl di Piacenza per sei anni, e successivamente, negli ultimi quattro anni, direttore generale dell’Azienda Usl di Bologna.

07 febbraio 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy