Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GIUGNO 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Monterotondo. D’Amato inaugura il reparto di Lungodegenza

Il reparto, dotato di 10 posti letto, sarà annesso alla già presente Unità Operativa Complessa di Area Medica (20 posti letto), dedicata al ricovero per malati in fase acuta. “"Un reparto nuovo in un ospedale, quello di Monterotondo, che rischiava la chiusura e che invece abbiamo salvato e sul quale torniamo ad investire. Un reparto con tutti i comfort per gli utenti e i loro famigliari perché migliorare il servizio vuol dire anche migliorare l'accoglienza e l'umanizzazione delle cure”.”, ha detto l’assessore.

09 MAG - L'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ha inaugurato questa mattina il reparto di Lungodegenza presso l'ospedale SS Gonfalone di Monterotondo. Il Reparto, spiega la Regione in una nota, sarà annesso alla già presente Unità Operativa Complessa di Area Medica (dotata di 20 posti letto), reparto storicamente dedicato al ricovero per malati in fase acuta. Ha partecipato all'inaugurazione l'assessore a Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità, Mauro Alessandri. I lavori per il nuovo reparto hanno riguardato il rifacimento della pavimentazione e l'adeguamento degli arredi.

Dotato di 10 posti letto il reparto si sviluppa in 2 stanze singole, 4 stanze doppie, tutte con il bagno privato oltre ai locali tipicamente "tecnici" (medicheria, tisaneria, vuota, bagno attrezzato, stanza infermieri, magazzino). Il Reparto è dotato di un'area comune per il soggiorno dei Pazienti che potranno usufruire dell'utilizzo di tavoli per la colazione, il pranzo e la cena da trascorrere a piacere anche in compagnia degli altri, salotto con divano e poltrone.


"Un reparto nuovo in un ospedale, quello di Monterotondo, che rischiava la chiusura e che invece abbiamo salvato e sul quale torniamo ad investire. Un reparto con tutti i comfort per gli utenti e i loro famigliari - ha spiegato l'assessore D'Amato al termine della visita - Migliorare il servizio vuol dire anche migliorare l'accoglienza e l'umanizzazione delle cure”.

La Lungodegenza rappresenta il passaggio successivo al ricovero per acuti e serve specificamente alla allocazione di pazienti complessi/fragili, che hanno necessità di essere sottoposti ad un programma di recupero e/o riabilitazione e/o stabilizzazione continuativa, con diagnosi e piani terapeutici definiti. Elementi peculiari della Lungodegenza sono la bassa intensità dell'assistenza medica e l'elevata intensità di cure infermieristiche. Particolare attenzione va rivolta, all'aspetto socio ambientale (promozione delle relazioni sociali, di attività ricreative, animazione, contatti con i familiari etc.). “In definitiva – spiega la Regione nella nota - la Lungodegenza ospedaliera si configura come una struttura di carattere transitorio in cui la durata della degenza deve essere inferiore ai 60 giorni”.

Il Reparto, su richiesta e volontà del Comune è stato intitolato ad Alberto Campeggiani "illustre cittadino del Comune di Monterotondo, al quale il Consiglio Comunale conferì un encomio solenne il 27 novembre 2014 per l'instancabile impegno professionale e umanitario offerto con passione e limpida generosità nei lunghi anni al servizio della Comunità cittadina”.

“Ad abbellire le sale di questo Reparto che va ad aumentare misura e qualità dei servizi sanitari offerti dalla Asl Roma 5 in questo territorio- spiega il commissario straordinario, Giuseppe Quintavalle - anche le opere donate dal maestro Antonio Del Donno, presente in 80 Musei tra Nazionali e Internazionali, che ringraziamo. Costruiti e a lui  dedicati anche due musei permanenti”. Il tutto grazie anche all'intercessione del procuratore dell'archivio del maestro, Alberto Molinari.

09 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy