Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Registro tumori. Insediato oggi il Gruppo di coordinamento tecnico-scientifico

Il registro tumori della Regione svolgerà attività di programmazione, formazione e ricerca Ne fanno parte il direttore del Registro, Fabio Falcini (Irccs-Irst di Meldola) con funzioni di coordinatore, i responsabili delle Unità Funzionali del Registro e rappresentanti dei servizi sanitari della Regione Emilia-Romagna.

16 SET - Programmazione, formazione, ricerca. Sono gli ambiti in cui opererà il Gruppo di coordinamento tecnico-scientifico del Registro Tumori della Regione Emilia-Romagna. Il Gruppo, che si è insediato oggi e sarà attivo per cinque anni, concorrerà alla programmazione delle attività del Registro Tumori regionale, alla verifica della loro attuazione e allo sviluppo del Registro stesso. Dovrà definire i criteri per l’individuazione dei bisogni in materia di formazione e ricerca, predisporre programmi di formazione permanente, pianificare iniziative di diffusione delle informazioni epidemiologiche, produrre un report annuale, valutare le eventuali richieste di accesso e utilizzo dei dati del Registro.
 
Fanno parte del Gruppo il direttore del Registro Tumori regionale, Fabio Falcini, dell’Irst (Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori) - Irccs di Meldola, in qualità di coordinatore; Nicola Caranci, Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale; Giuliano Carrozzi, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Modena; Giorgio Chiaranda, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Piacenza; Rossana De Palma, Servizio Assistenza Ospedaliera - Regione Emilia-Romagna; Stefano Ferretti, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Ferrara; Paolo Galli, Centro Operativo Regionale del Registro Tumori Naso-Sinusali, Azienda Usl di Bologna; Adriana Giannini, Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica Regione Emilia-Romagna; Lucia Mangone, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Reggio Emilia; Maria Michiara, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Parma; Rudy Ivan Paredes Alpaca, Centro Operativo Regionale del Registro Tumori a bassa frazione eziologica (Occam) - Azienda Usl di Modena; Paolo Pandolfi, Unità Funzionale del Registro Tumori regionale - Azienda Usl di Bologna; Antonio Romanelli, Centro Operativo Regionale del Registro Mesoteliomi (ReNaM) - Azienda Usl di Reggio Emilia; Valentina Solfrini, Servizio Assistenza Territoriale Regione Emilia-Romagna.


La Regione Emilia-Romagna ha istituito il proprio Registro Tumori – articolato in Unità Funzionali – nel 2017, in applicazione della normativa nazionale: nell’ambito dei Registri di patologia di rilevanza nazionale e regionale, è previsto che le Regioni e le Province Autonome individuino i Centri di riferimento quali titolari del trattamento dei dati contenuti nel Registro, garantendone la gestione amministrativa, tecnica e informatica.

L’Emilia-Romagna, con decreto del 6 febbraio 2019 del presidente della Giunta regionale, ha emanato il Regolamento per il funzionamento del proprio Registro Tumori, che ne disciplina le specifiche finalità, i tipi di dati sensibili trattati, i soggetti che possono trattare i dati stessi e le misure per la sicurezza. Il Registro è istituito presso Irccs-Irst di Meldola, che ne garantisce la gestione amministrativa, tecnica e informatica ed è il titolare del trattamento dei dati.

Tra le finalità del Registro, la produzione di misure dell’incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza dei tumori; la descrizione del rischio della malattia per sede e per morfologia di tumore, età, genere ed ogni altra variabile di interesse per la ricerca scientifica; lo svolgimento di studi epidemiologici sugli andamenti temporali e la distribuzione territoriale dei casi, sui fattori di rischio, sugli esiti degli interventi di diagnosi precoce, delle terapie e dei percorsi diagnostico-terapeutici. Il Registro si occupa inoltre di produrre dati per la programmazione, gestione, controllo e valutazione dell’assistenza sanitaria e dell’efficacia dei programmi di screening.

16 settembre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy