Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 23 SETTEMBRE 2021
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Fedriga (Regioni): “Campagna vaccinale rallenta, dobbiamo fugare i dubbi degli indecisi”


"È fondamentale arrivare alla copertura più ampia possibile. Chi voleva vaccinarsi si è prenotato subito, chi aveva qualche dubbio ha rallentato un po' e ora dobbiamo fugare i dubbi anche a coloro che non si sono prenotati", ha sottolineato il Presidente della Conferenza delle Regioni.

18 GIU - "Continuo a sottolineare l'importanza di partecipare alla campagna vaccinale. Sicuramente abbiamo avuto un aumento rispetto al passato ma negli ultimi giorni stiamo vedendo un rallentamento perché chi voleva vaccinarsi si è prenotato subito, chi aveva qualche dubbio ha rallentato un po' e ora dobbiamo fugare i dubbi anche a coloro che non si sono prenotati".
 
Lo ha dichiarato il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, intervenendo ai microfoni di "Radio Punto Zero Tre Venezie", ed indirettamente dà già una prima risposta a Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all'emergenza Covid che (nel corso della visita all'hub vaccinale dell'istituto Lazzaro Spallanzani) ha annunciato di aver "appena firmato una lettera per dire alle Regioni di continuare a cercare in maniera attiva gli over 60 perché ad oggi ne mancano 2,8 mln all'appello".
 
"E' fondamentale arrivare alla copertura più ampia possibile - ha sottolineato il Presidente Fedriga-. In Friuli Venezia Giulia abbiamo coperto, con la prima dose, la stragrande maggioranza delle persone che hanno aderito alla campagna vaccinale però è importante che nuove persone si prenotino".

 
"Questo è fondamentale anche in vista della ripresa di settembre in cui dobbiamo cercare di essere pronti, preparati e quindi vaccinati".
 
Affrontando poi il tema del passaggio della Regione Friuli Venezia Giulia in zona bianca Fedriga ha detto (sempre ai microfoni di "Radio Punto Zero Tre Venezie") che "è giusto fare chiarezza sul fatto che oggi l'Istituto Superiore di Sanità mette il Friuli Venezia Giulia in zona bianca a rischio moderato. Questo è dovuto al fatto che abbiamo trovato dei positivi tra gli immigrati entrati irregolarmente".
 
"Il rischio moderato è dovuto a questo e quindi faccio un appello al ministro dell'Interno affinché impedisca l'ingresso di immigrati irregolari nel nostro territorio - ha sottolineato Fedriga -. Già sono profondamente contrario, se poi entrano con il virus... Visti gli sforzi che hanno fatto e stanno continuando a fare la regione e i cittadini non sono particolarmente soddisfatto".
 
"Fortunatamente abbiamo contagi molto bassi e quindi questo non incide sulla zona bianca ma ogni giorno troviamo contagiati dalla popolazione entrata irregolarmente"" ha evidenziato il Presidente: ""Faccio perciò un appello affinché il ministro dell'Interno si occupi in modo concreto del confine orientale - ha ribadito, concludendo, Fedriga -e chiedo con forza e decisione che si fermino gli ingressi irregolari sul nostro territorio".
 
Fonte: Regioni.it

18 giugno 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy