Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 14 OTTOBRE 2019
Sardegna
segui quotidianosanita.it

San Gavino Monreale: riaperto tutto il blocco parto dell’ospedale Nostra Signora di Bonaria

Nella nuova sala parto, gli operatori sanitari, con apparecchi all’avanguardia (postazione centralizzata di monitoraggio cardiotocografico), monitorizzeranno il travaglio delle future mamme che avranno inoltre la possibilità di partorire in un letto da parto di nuova generazione quindi più confortevole e adatto alle esigenze della donna in travaglio.

19 GIU - A partire dalla prossima settimana, le future mamme potranno usufruire all’ospedale Nostra Signora di Bonaria di San Gavino Monreale di spazi più adatti e confortevoli dedicati al percorso nascita. Alla presenza del direttore generale di Ats Sardegna Fulvio Moirano e del direttore Assl, Antonio Onnis, con la benedizione del vescovo di Ales-Terralba Roberto Carboni, è stato infatti inaugurata la riapertura di tutto il blocco parto dell’ospedale, rinnovato dopo i lavori di adeguamento dei locali.
 
Nella nuova sala parto, gli operatori sanitari, con apparecchi all’avanguardia
(postazione centralizzata di monitoraggio cardiotocografico), monitorizzeranno il travaglio delle future mamme che avranno inoltre la possibilità di partorire in un letto da parto di nuova generazione quindi più confortevole e adatto alle esigenze della donna in travaglio.
 
“La vera innovazione è il monitoraggio cardiotocografico che permette di monitorare simultaneamente i tracciati di quattro future mamme con una refertazione oggettiva”, hanno spiegato il direttore sanitario del presidio ospedaliero Michele Dentamaro e Alessandro Frau, ginecologo dell’Unità operativa di Ostetricia e ginecologia. “L’altra novità è la sala col lettino per travaglio e parto che permette alle donne di non doversi spostare al momento topico della nascita del bambino”.


Il blocco parto prevede: una sala operatoria, una sala parto, due sale travaglio, due ambulatori (uno per le ecografie e uno per le colposcopie), locali per il personale e locali destinati ai servizi. Tutti spazi creati appositamente per accompagnare e coccolare le future mamme in un momento così importante come la nascita del loro bambino.
 
“Sono felice di essere qui oggi per il riavvio di questa struttura”, ha commentato il direttore generale di Ats Fulvio Moirano.
 
“Puntiamo a garantire il benessere dell’intero percorso nascita per le future mamme del Medio Campidano. Il nostro auspicio è che le donne si vogliano fidare di noi e affidarsi ai professionisti del territorio per affrontare un momento così bello e importante come l’arrivo di un bambino”, ha affermato il direttore di Ats Assl Sanluri Antonio Onnis.

19 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy