Quotidiano on line
di informazione sanitaria
15 DICEMBRE 2019
Sardegna
segui quotidianosanita.it

La Regione acquista i Flash Glucose Monitoring, investiti un milione e 800mila euro

I principali vantaggi del sistema Flash Glucose Monitoring (Fgm) sono quelli di consentire un numero illimitato di letture del glucosio con una riduzione del monitoraggio capillare della glicemia e di fornire informazioni sull’andamento del glucosio anche negli intervalli tra una lettura e l’altra. L'impiego non è indicato dagli 0 ai 4 anni

27 GIU - Con un milione e 800mila euro la Regione Sardegna acquisterà i Flash Glucose Monitoring (Fgm), dispositivi per il monitoraggio in continuo del glucosio. Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru. Seguendo le indicazioni degli specialisti del Coordinamento della diabetologia, il Flash sarà utilizzato, in questa prima fase, per 2699 pazienti in età adulta e 500 pazienti in età pediatrica.

“Con la delibera dell’agosto del 2016 – ricorda Arru – abbiamo dato linee di indirizzo regionali per la prescrizione e la gestione della terapia insulinica con microinfusori e con sistemi di monitoraggio continuo in età pediatrica ed in età adulta e fornito criteri uniformi di accesso ai dispositivi di autocontrollo glicemico e ai dispositivi innovativi per i pazienti di tutta la Sardegna. Negli ultimi mesi è emersa la necessità di prevedere, tra gli apparecchi per la misurazione della glicemia, l’estensione della prescrivibilità e fornitura anche ai sistemi Flash Glucose Monitoring”.

I Flash Glucose Monitoring
I Fgm sono dispositivi composti da un sensore e da un lettore. Il sensore misura in modo autonomo il livello di glucosio nel liquido interstiziale, generando un valore medio di glicemia ogni 15 minuti. Sul lettore si evidenzia il valore della glicemia e una curva di andamento glicemico con frecce di tendenza. Il valore della glicemia è disponibile solo nel momento in cui il lettore è avvicinato al sensore (a richiesta). Il sensore non richiede calibrazioni ed è progettato per rimanere applicato fino a 14 giorni. Lo scarico dati avviene su Pc attraverso un software dedicato. Contrariamente agli altri sistemi di monitoraggio in continuo della glicemia (Cgm) che la Regione Sardegna già eroga agli aventi diritto, il Fgm non possiede allarmi per iper- o ipo-glicemie e, pertanto, è sconsigliato l’utilizzo in pazienti con ipoglicemie inavvertite.

Inoltre, il sistema richiede la conferma della lettura tramite glicemia capillare quando si abbiano variazioni ampie e inspiegate del glucosio; pertanto ai pazienti a cui viene fornito il Fgm deve essere assicurata anche una fornitura (seppure ridotta rispetto agli altri pazienti) di strisce reattive per la glicemia capillare.

L’impiego del Fgm non è indicato nella fascia di età 0 - 4 anni. I principali vantaggi del sistema Fgm sono quelli di consentire un numero illimitato di letture del glucosio con una riduzione del monitoraggio capillare della glicemia e di fornire informazioni sull’andamento del glucosio anche negli intervalli tra una lettura e l’altra.

27 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy