Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 SETTEMBRE 2019
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Sanluri. Attivate le guardie mediche turistiche

Attivo 24 ore su 24, dal 1° luglio al 3 settembre di questa estate, l’ambulatorio medico per l’assistenza sanitaria nella località turistica costiera di Torre dei Corsari. Un altro punto di assistenza sanitaria sarà poi predisposto a Gutturu ‘e Flumini, sulla Costa Verde, in questo caso dalle 8 alle 20. Tutte le informazioni, i costi e le esenzioni

29 GIU - Da domenica 1° luglio prossimo a lunedì 3 settembre 2018 sarà attivo 24 ore su 24 l’ambulatorio medico per l’assistenza sanitaria nella località turistica costiera di Torre dei Corsari (telefono 070-9751003). È prevista, a breve termine, l’attivazione di un secondo punto di assistenza sanitaria nella località Gutturu ‘e Flumini (Costa verde), dodici ore al giorno, dalle  8 alle 20.

L'assistenza medica nelle località turistiche è un servizio dell’Ats Sardegna/ Area sociosanitaria locale di Sanluri, che consente ai cittadini  di ricevere le normali prestazioni erogabili dai medici di medicina generale e pediatri di base, nonché quelle non differibili, tipiche del Servizio di Guardia medica notturna e festiva, di cui possono avere necessità nelle località di svago, vacanza o lavoro.

Le prestazioni erogate sono soggette al pagamento di una quota, nei termini fissati dalla Regione Sardegna, nel seguente modo: visita in ambulatorio, 16 euro; visita a domicilio, 30 euro; visita breve, 80 euro (finalizzata a ripetizione ricetta medica, iniezioni, misurazione pressione arteriosa).

La  prestazione può essere pagata: direttamente al medico, che rilascerà ricevuta ai fini della detrazione fiscale, oppure tramite conto corrente postale, consegnato al momento, previa compilazione del modello E, nel quale il paziente si impegna al versamento.

I cittadini residenti in Sardegna, che appartengono  alle categorie esenti, di cui alla legge n. 98 del 1982, non sono tenuti al pagamento  presentando autocertificazione sui modelli disponibili nel punto guardia medica turistica. Sono esenti: minori di 12 anni; cittadini di età superiore agli anni 60; lavoratori e studenti domiciliati, per ragioni connesse all’attività lavorativa o di studio, fuori dal proprio comune di residenza; cittadini portatori di handicap il cui grado di menomazione è superiore all'80% ai fini dell’attività lavorativa.

I cittadini non residenti in Sardegna, anche se esenti, sono tenuti alla partecipazione al costo. Potranno chiedere il rimborso alla propria Assl di residenza se ne hanno diritto.

29 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy