Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2019
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Tumore al seno. L’Ao di Brotzu promuove una campagna di prevenzione

Il 22 ottobre i chirurghi senologi dell’Ospedale Oncologico Armando Businco aderiranno alla Carovana della Prevenzione, iniziativa promossa dalla Komen Italia Onlus e dal Policlinico Agostino Gemelli di Roma per effettuare, mediante unità mobili, visite senologiche, mammografie e ecografie mammarie. L’iniziativa grazie alla collaborazione di medici e  tecnici di radiologia dell’Azienda Ospedaliera G. Brotzu.

19 OTT - Per tutto il mese di Ottobre in occasione della Campagna Nastro Rosa, si svolgeranno diverse iniziative di diffusione della cultura della prevenzione del tumore del seno. Anche i chirurghi senologi dell’Ospedale Oncologico Armando Businco aderiscono alle manifestazioni con la Carovana della Prevenzione il giorno 22 ottobre prossimo.

Organizzata dalla Komen Italia Onlus e dal Policlinico Agostino Gemelli di Roma la Carovana della prevenzione permetterà, mediante unità mobili, di effettuare e visite senologiche, mammografie e ecografie mammarie, con la partecipazione, di senologi, medici e  tecnici di radiologia dell’Azienda Ospedaliera G. Brotzu.

“In Sardegna ogni anno si registrano circa 1500 nuovi casi di tumore al seno, 1 donna ogni 8 è a rischio di sviluppare un cancro del seno”  – precisa il Dott. Carlo Cabula, Direttore ff della SC Chirurgia Oncologica e Senologia dell’ Ospedale Oncologico A. Businco di Cagliari. “Le cause conosciute a tutt’oggi sono ambientali, alimentari, ormonali e familiari ma la prevenzione è possibile solo con la diagnosi precoce, attraverso la  mammografia dai 40 anni e a visita senologica dai 35 anni, anticipando nei casi di alto rischio familiare. Diagnosticare una neoplasia allo stadio iniziale assicura la guarigione nel 90% dei casi a 20 anni, permette una chirurgia mammaria più conservativa ed estetica e terapie mediche più efficaci. Favorire l’adesione delle donne alle campagne regionali di screening mammografico è il primo passo fondamentale per una efficace prevenzione del cancro mammario. Ma anche gli uomini devono essere sensibilizzati al problema. Seppur raro ( 1 caso ogni 600 ), anche il cancro della mammella maschile è possibile e spesso misconosciuto e trascurato.”

 
L’appuntamento, realizzato in collaborazione con la Fondazione Domus de Luna,
delle unità mobili di screening è fissato per  lunedì 22 ottobre dalle ore  9 alle 16,30 nella sede della fondazione in Via Antonio Sanna, 2, per visite ed esami diagnostici per la prevenzione dei tumori del seno e  percorsi di prevenzione primaria. Per informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo mail: fondazione@domusdeluna.it. L'iniziativa è riservata a donne non inserite nelle liste di screening della Regione Sardegna.

19 ottobre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy