Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Per i medici di famiglia. Comunicare con i pazienti è essenziale


18 NOV - Ecco tutte le informazioni e i consigli utili per i medici di famiglia allo scopo di aiutare i pazienti ad assumere correttamente gli antibiotici. Il documento è realizzato dal Centro europeo per la prevenzione e controllo delle malattie (ECDC) in occasione della Giornata europea degli Antibiotici, l’iniziativa di sanità pubblica promossa ogni anno il 18 novembre dcon l'obiettivo di sensibilizzare sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antibiotici, nonché sull’uso prudente degli antibiotici stessi.

La sempre maggiore resistenza agli antibiotici minaccia l’efficacia degli antibiotici, oggi ma anche per il futuro
In Europa la resistenza agli antibiotici costituisce un problema di salute pubblica sempre più grave.
Sebbene il numero delle infezioni dovute a batteri antibiotico-resistenti sia in aumento, gli studi per ricercare e sviluppare nuovi antibiotici sono pochi e non molto incoraggianti;perciò le prospettive di una disponibilità di antibiotici efficaci nel futuro non sono rosee.

È possibile porre un freno ad una resistenza batterica in continuo aumento favorendo un uso corretto e il più possibile limitato degli antibiotici nella medicina di base.
- L’esposizione agli antibiotici è collegata alla comparsa di resistenza agli antibiotici. L’assunzione complessiva di antibiotici in una determinata popolazione, nonché le modalità di assunzione, si riflettono sulla resistenza agli antibiotici.
- Le esperienze maturate in alcuni paesi europei indicano che ad una riduzione delle prescrizioni di antibiotici per i pazienti ambulatoriali corrisponde una riduzione della resistenza agli antibiotici.
- La prescrizione di antibiotici avviene per l’80-90% nell’ambito dell’assistenza di base, principalmente per infezioni delle vie respiratorie.
- Vi sono elementi che indicano che, in molte infezioni respiratorie, gli antibiotici non sono necessari e che il sistema immunitario del paziente è in grado di combattere le infezioni non gravi.
- Per alcuni pazienti con determinati fattori di rischio, come ad esempio gravi esacerbazioni della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) con aumento dell’espettorato, gli antibiotici rimangono necessari.
- La prescrizione degli antibiotici anche quando non necessari nell’ambito delle cure di base rappresenta un fenomeno complesso, associato principalmente a fattori come l’errata interpretazione dei sintomi, l’incertezza diagnostica e la percezione delle attese del paziente.
 
Comunicare con il paziente è essenziale

- Vi sono studi che dimostrano come la soddisfazione del paziente nell’ambito delle cure di base dipenda più da un’efficace comunicazione che non dalla prescrizione di un antibiotico e come la prescrizione di un antibiotico per infezioni delle alte vie respiratorie non faccia diminuire il numero di visite successive.
- I consigli dati da un medico si riflettono sulla percezione e l’atteggiamento del paziente nei confronti della propria malattia e sulla necessità percepita di ricorrere agli antibiotici, in particolare quando il paziente viene informato su cosa deve attendersi nel corso della malattia, con un’indicazione realistica dei tempi di guarigione e degli accorgimenti attuabili del paziente stesso.
- I medici di base che prescrivono trattamenti alternativi agli antibiotici non impiegano necessariamente più tempo per parlare con il paziente. Esistono studi che dimostrano come ciò possa avvenire nello stesso arco temporale medio di una visita, e mantenendo un livello elevato di soddisfazione del paziente.
 

18 novembre 2012
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy