Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 30 MARZO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Casa di Gabri: una porta sempre aperta per i piccoli malati e le loro famiglie

27 FEB - "Casa di Gabri" è una comunità socio-sanitaria gestita dalla Cooperativa sociale Onlus Agorà 97. Si trova a Rodero, in provincia di Como, ed accoglie neonati e bambini affetti da gravi patologie cerebrali e malattie ad alta complessità assistenziale come le rare. La struttura è una vera e propria casa che offre assistenza specialistica 24 ore su 24, in un ambiente accogliente e familiare che si presta alla costruzione di legami affettivi importanti tra il personale socio sanitario che vi opera (medici, infermieri, psicologi, educatori, terapisti) e gli ospiti.

La missione di “Casa di Gabri” è quella di accogliere non solo i bambini ma, quando è presente, l’intero nucleo familiare, che il personale supporta e accompagna anche in percorsi di formazione all'utilizzo degli ausili necessari alla gestione del piccolo al suo rientro a casa (ad esempio la nutrizione con gastrostomia, l'utilizzo di cateteri venosi centrali, di tracheotomia, di ventilazione non invasiva). Nei casi in cui invece il ritorno a casa non fosse possibile, la struttura assicura assistenza al bambino nell'intero percorso di vita, accompagnandolo e sostenendo praticamente ed emotivamente la famiglia sino alla fine. La comunità di Rodero offre anche un servizio di aiuto temporaneo per le famiglie, accudendo per alcuni periodi i bambini con gravi patologie che altrimenti i genitori non saprebbero a chi affidare.


Attualmente la struttura può accogliere cinque pazienti ma l’obiettivo a breve termine è di poterne ospitare sette. “Casa di Gabri” utilizza gli innovativi strumenti della telemedicina per favorire il lavoro di consulenza da parte dei medici della Clinica pediatrica di Monza, con cui è stata stabilita una convenzione. I piccoli ospiti vengono inseriti su richiesta dei Servizi Sociali, contattati da ospedali o dai Tribunali. Progetti come “Casa di Gabri” hanno tra le loro ricadute anche un importante risparmio economico per la sanità pubblica. In assenza di strutture simili, infatti, i bambini con patologie ad alta complessità assistenziale sarebbero costretti a trascorrere tutta la loro vita in ospedale, con grave danno per loro e per le famiglie oltre che, appunto, elevati costi a carico del Servizio sanitario nazionale. 

27 febbraio 2015
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy