Quotidiano on line
di informazione sanitaria
29 GENNAIO 2023
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Epatite C. Aifa approva rimborsabilità nuovi farmaci


L’iter per la commercializzazione del boceprevir e del telaprevir proseguirà con la ratifica della decisione da parte del Consiglio di Amministrazione dell'Aifa e la successiva pubblicazione dei provvedimenti in Gazzetta Ufficiale.

04 AGO - Il Comitato Prezzi e Rimborso (Cpr) dell’Agenzia Italiana del Farmaco ha ammesso alla rimborsabilità a carico del Servizio sanitario nazionale due nuovi farmaci per la cura dell’Epatite C: il boceprevir e il telaprevir. Ad annunciarlo una nota dell'Aifa, spiegando che "si tratta di una decisione di grande importanza per la salute dei pazienti affetti da questa grave patologia a cui le Commissioni Tecniche Aifa sono giunte immediatamente dopo la ripresa dei lavori seguita alle nomine dei nuovi componenti".

L’iter per la commercializzazione dei due medicinali, spiega infine la nota, proseguirà con la ratifica della decisione da parte del CdA Aifa e la successiva pubblicazione dei provvedimenti in Gazzetta Ufficiale. L’utilizzo di questi farmaci sarà monitorato tramite Registri Aifa.

04 agosto 2012
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy