Quotidiano on line
di informazione sanitaria
21 LUGLIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

BergamoScienza: 16 giorni tra premi Nobel, mostre e spettacoli

Giunta alla X edizione, la rassegna dedicata alla scienza vedrà anche quest’anno la partecipazione dei maggiori esponenti del panorama scientifico e culturale italiano e internazionale, tra i quali 3 Premi Nobel per la Medicina e Fisiologia: Bruce Beutler, Linda Buck  e James D. Watson.

10 SET - Appuntamento dal 5 al 21 ottobre 2012 per la X edizione della rassegna di divulgazione scientifica BergamoScienza, che lo scorso anno ha raccolto ben 118.000 partecipanti, giunti nella città lombarda per assistere, gratuitamente, alle conferenze, spettacoli, concerti, laboratori, mostre e incontri con Premi Nobel, scienziati di fama internazionale e ricercatori.  

La manifestazione si aprirà il 5 ottobre con l’inaugurazione di una mostra dedicata allo Spazio nell’ex convento San Francesco. Protagonisti della prima serata del Festival saranno i pronomi, raccontati al Teatro Sociale in una conferenza-spettacolo, con musica e brani recitati, dal linguista Andrea Moro, il poeta Davide Rondoni e l’attore-scrittore Fabio Volo.

Il giorno successivo sarà la volta dello Space day, realizzato in collaborazione con le maggiori agenzie spaziali: ESA (European Space Agency), ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e NASA (National Aeronautics and Space Administration). Adulti e bambini saranno coinvolti in conferenze, mostre, laboratori, spettacoli musicali e proiezioni di documentari sugli ignoti spazi profondi. Tra gli ospiti attesi anche gli astrofisici Marcello Coradini, Enrico Flamini (chief scientist della ASI), Antonio Masiero, che parlerà del lato oscuro dell’universo, ed Erik M. Galimov, dell’Accademia delle Scienze russe, che tratterà della Luna come possibile risorsa energetica. Al satellite del nostro pianeta sarà dedicato anche l’intervento di Maria Zuber, geofisico del Massachusetts Institute of Technology, attualmente impegnata in un progetto di ricerca sulla gravitazione lunare con la NASA. Grande attesa per il ritorno a BergamoScienza dell’astronauta Paolo Nespoli che condividerà le sue ultime esperienze nello spazio.


Il pubblico avrà occasione di incontrare esponenti del panorama scientifico e culturale italiano e internazionale, che approfondiranno i temi scientifici più attuali. Tra questi, tre Premi Nobel per la Medicina e Fisiologia: Bruce Beutler (Premio Nobel 2011), Linda Buck (Premio Nobel 2004) e James D. Watson (Premio Nobel 1962).

Inoltre: la giornalista scientifica Deborah Blum; il fisico Federico Faggin; il biologo Stuart Firestein; l’ingegnere Mamoru Kawaguchi; i neurobiologi Simon Laughlin e Stefano Mancuso; il genetista Ian Wilmut; il neuroscienziato Semir Zeki.

Le attività di BergamoScienza, utilizzando un approccio e un linguaggio divulgativo adatto a tutti, offriranno la possibilità di esplorare in modo interattivo l’universo matematico, astronomico, fisico, chimico, informatico e tutti gli ambiti in cui la scienza è quotidianamente applicata.

I luoghi più belli di Città Alta e Città Bassa faranno da quinta scenografica alla manifestazione: dal Teatro Sociale alle dimore e ai palazzi storici, oltre a chiese, chiostri e musei. Anche quest’anno BergamoScienza estenderà i suoi confini al di fuori della città interessando i comuni della Provincia di Bergamo (Albino, Alzano Lombardo, Brembate di Sopra, Clusone, Dalmine, Seriate, Trescore Balneario, Treviglio, Treviolo, Valbrembo, Zingonia, Zogno e i comuni del sistema bibliotecario Valle Seriana e Seriate Laghi).

Nel corso delle conferenze che animeranno le 16 giornate saranno affrontate diverse tematiche: medicina, genetica, neuroscienza, fisica, neurobiologia, astrofisica, ingegneria, informatica, archeologia e paleontologia, biologia, chimica, psicologia della scienza, robotica.

Domenica 7 ottobre il premio Nobel per la Medicina 2004 Linda Buck proporrà un approfondimento sui comportamenti del cervello in base alla percezione di odori e feromoni. Sabato 13 sarà la volta di Bruce Beutler, premio Nobel per la Medicina in carica, scopritore dei meccanismi di attivazione del sistema immunitario nel corpo umano; domenica 14 ottobre è in calendario l’incontro con James Dewey Watson, premio Nobel per la Medicina nel 1962, uno tra i primi scienziati ad aver indagato la struttura della molecola di DNA.
Si illustreranno gli orizzonti futuri dell’informatica con Federico Faggin, fisico e inventore del microprocessore. Nell’appuntamento con il neuroscienziato Semir Zeki si definiranno i parametri scientifici della “bellezza”; il biologo Stuart Firestein metterà in scena una lezione-intervista allo scienziato Roger Brent. Il neurobiologo del Department of Zoology della Università di Cambridge Simon Laughlin avanzerà l’ipotesi che il cervello umano sia ormai giunto all’apice della sua evoluzione. Deborah Blum, unica giornalista donna ad aver vinto il premio Pulitzer per la scienza, evidenzierà l’importanza degli esami scientifici nelle indagini poliziesche. La fisica del calcio è il tema dell’incontro che il comitato giovani dell’Associazione BergamoScienza organizza con il fisico Nicola Ludwig: si dimostrerà come le leggi matematiche e geometriche possono essere applicate al mondo del calcio. Mamoru Kawaguchi, uno dei più autorevoli rappresentanti dell’ingegneria moderna, descriverà i suoi innovativi studi sulle strutture spaziali tridimensionali e pneumatiche.

Ampio spazio sarà riservato all’attualità scientifica con gli approfondimenti sul bosone di Higgs e la nascita dell’universo, curati da Guido Tonelli (fisico, collaboratore del CERN di Ginevra). E ancora: si tratterà di neuroeconomia con Alan Sanfey, mentre Ian Wilmut, “papà” della pecora Dolly, parlerà dei segreti della clonazione.

L’ultima conferenza in programma è dedicata al tema della sostenibilità ambientale. I relatori Stefano Mancuso (neurobiologo vegetale), Sergio Mugnai (agronomo), John Brucato e Giovanni Bignami (astrofisici) e Francesco Salamini (biotecnologo) parleranno delle culture artificiali e della possibilità di allestire in futuro dei veri e propri orti lunari.

BergamoScienza privilegia tutte le forme di diffusione del sapere scientifico con il coinvolgimento dei giovani e delle scuole attraverso mostre interattive, open days di Istituti Scientifici e laboratori in cui si toccano temi diversi ma utilizzando sempre un linguaggio facilmente accessibile e adatto ai più piccoli.

Atomo: indivisibile? è il titolo della mostra realizzata dall’associazione Euresis, studiata durante l'anno scolastico da insegnanti e studenti di licei della bergamasca al fine di sviluppare un percorso didattico efficace. La mostra è arricchita di exhibits: strumenti, filmati, istallazioni ed esperimenti che invitano i partecipanti a riflettere sul significato di “certezza” in ambito scientifico, prendendo spunto dalle intuizioni e dalle domande che poco alla volta hanno condotto gli scienziati alle decisive indagini sull’atomo, da Rutherford (1911) alla formulazione del modello di Bohr e alle successive indagini sul nucleo.

Come sempre non mancheranno gli appuntamenti per gli appassionati di arte. Il pubblico di BergamoScienza avrà l’occasione di ammirare in anteprima il globo terracqueo di Vincenzo Maria Coronelli (XVII secolo), restaurato grazie all’intervento del FAI - Fondo Ambiente Italiano.
Alla GAMEC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo) in collaborazione con l’Associazione BergamoScienza sarà allestita una mostra dedicata ad antiche carte topografiche.

Da non perdere inoltre l’appuntamento con Pep Bou, il mago delle bolle di sapone. Nel suo spettacolo in programma sabato 6 ottobre, con il supporto dello scienziato e divulgatore Jorge Wagensberg guiderà grandi e piccini in un viaggio “galleggiante” fatto di racconti e bolle di sapone per mostrarci da dove veniamo e predirci dove stiamo andando ricordandoci la bellezza di tutto ciò che ci circonda.

Per gli appuntamenti di spettacolo, Contaminazioni Contemporanee propone il celebre jazzista Enrico Rava (in scena domenica 14 ottobre) e il gruppo d’archi Kronos Quartet, che domenica 21 ottobre presenterà un coinvolgente spettacolo fatto di suoni elettronici e inaspettati arrangiamenti musicali.
 
Il programma completo è disponibile su: www.bergamoscienza.it

Tutte le iniziative sono gratuite e aperte al pubblico fino ad esaurimento posti.

Per prenotazioni:
privati prenotazioni.privati@bergamoscienza.it - dal 17 settembre 2012
scuole bergamoscienza@confindustria.bergamo.it  - dal 17 settembre 2012

10 settembre 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy