Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 22 OTTOBRE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Sicurezza alimentare. Elanco investe in Cina nella società leader del settore


La divisione veterinaria di Lilly va così a rafforzare gli sforzi cinesi volti a garantire la sicurezza alimentare e a migliorare l’approvvigionamento del cibo e i redditi rurali. Il valore della partecipazione azionaria di minoranza in China Animal Healthcare si aggira attorno ai 100 mln di dollari.

12 APR - Elanco, la divisione Animal Health di Eli Lilly and Company, ha annunciato in data odierna che la società investirà circa 100 milioni di dollari Usa per l’acquisto di una quota di minoranza di China Animal Healthcare Ltd., una della principali società attive nel settore della salute animale, con sede nella Repubblica Popolare Cinese. Il perfezionamento dell’acquisto è soggetto all’osservanza di specifiche condizioni. L’investimento amplia l’impegno di Elanco in territorio cinese, con l’obiettivo di fornire soluzioni innovative e in grado di migliorare la sicurezza della produzione alimentare, al fine di soddisfare le crescenti esigenze alimentari e i bisogni nutrizionali della popolazione cinese. Le parti hanno raggiunto un accordo relativo alle future attività di collaborazione commerciale.


“Elanco è da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni innovative, in grado di ottimizzare la produzione alimentare e la salute degli animali domestici. In Cina, collaboriamo con gli stakeholder locali al miglioramento della salute e della produttività degli animali per garantire l’approvvigionamento di cibo sicuro, accessibile e abbondante - ha dichiarato Jeff Simmons, Presidente di Elanco - il nostro considerevole investimento finanziario in China Animal Healthcare si fonda sull’impegno da tempo assunto con la Cina. Collaborando con gli stakeholder locali, possiamo davvero fare la differenza per la vita della popolazione cinese”.



Stando alle previsioni, la popolazione mondiale supererà i 9 miliardi entro i prossimi 40 anni e una parte consistente di questa crescita – circa 750 milioni di persone – interesserà l’Asia, determinando un aumento significativo della domanda di carne, latte e uova. La Cina è pronta a offrire il proprio contributo per soddisfare questa domanda. Secondo i pronostici dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), entro la fine del decennio, la Cina rappresenterà da sola circa il 25% dell’aumento della produzione di carne.


“Negli ultimi decenni il governo cinese ha compiuto enormi sforzi per ridurre la povertà e migliorare la sicurezza alimentare, dando vita a una crescita senza precedenti di una classe media che chiede una dieta alimentare sicura, accessibile e ad alto contenuto proteico - ha affermato Eduardo Lopes Alberto, Elanco Country Director in Cina - Elanco e China Animal Healthcare sono nella posizione ottimale per poter aiutare la Cina a soddisfare questa domanda, lavorando ulteriormente al miglioramento della salute e della produttività degli animali”.

Questo investimento estende l’attuale impegno di Elanco a sostegno degli sforzi cinesi sul piano della modernizzazione dell’agricoltura, che include: un centro di R&S Elanco a Shanghai per offrire soluzioni innovative agli allevatori locali; un piano di formazione di supporto in ambito veterinario attraverso borse di studio istituite presse 4 facoltà universitarie di agraria; la collaborazione con Heifer International nella Contea di Weichang nella Provincia di Hebei per fornire a oltre 1.000 famiglie una vitella, con la quale aumentare il reddito, diversificare la dieta e migliorare la nutrizione e la salute.


 

12 aprile 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy