Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 01 LUGLIO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Celiachia. Colpisce 4 volte di più i bambini con sindrome dell'intestino irritabile


Lo rileva uno studio condotto da alcuni studiosi della Sezione Pediatrica del Dipartimento Interdisciplinare di Medicina dell’Università di Bari e pubblicato su Jama Pediatrics. Su tutti i 782 bambini, 15 sono risultati positivi per la malattia celiaca, ben 12 avevano l'Ibs.

30 APR - Uno studio prospettico di coorte a 6 anni condotto da alcuni studiosi della Sezione Pediatrica del Dipartimento Interdisciplinare di Medicina dell’Università di Bari, pubblicato su Jama Pediatrics e rilanciato oggi dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha rivelato che tra i bambini con sindrome dell’intestino irritabile (Ibs) si registra una prevalenza di celiachia maggiore che negli altri bambini con disturbi addominali.

“Il dolore addominale ricorrente è un problema di salute diffuso nell'infanzia”, ricorda l’Aifa presentando i risultati dello studio. Colpisce tra il 10 e il 15% dei bambini in età scolare e ha un impatto significativo nella pratica clinica, rappresentando oltre il 50% delle consultazioni di gastroenterologia pediatrica e tra il 2 e il 4% di tutte le visite pediatriche. Studi su adulti hanno dimostrato un aumento di prevalenza della celiachia tra i pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (Ibs). E ora lo studio di Bari ha voluto analizzare la prevalenza della celiachia nei bambini con disturbi gastrointestinali funzionali correlati al dolore addominale.

Lo studio di coorte prospettico a sei anni (2006-2012) è stato condotto a Bari in un centro di riferimento terziario per la diagnosi e il follow- up dei disturbi gastrointestinali. 992 bambini (42,8% maschi, età media 6,8 anni) sono stati valutati e classificati in base alla tipologia di disturbo: Ibs, dispepsia funzionale, dolore addominale funzionale o emicrania addominale: 270 con Ibs, 201 con dispepsia funzionale e 311 con dolore addominale funzionale, mentre 210 bambini sono stati esclusi dallo studio perché avevano un disturbo organico o qualche altro disturbo gastrointestinale funzionale (non legati a dolore addominale). Su tutti i 782 bambini inclusi nello studio è stato effettuato un test sierologico e 15 pazienti sono risultati positivi per la malattia celiaca: 12 su 270 pazienti affetti da Ibs [4,4 %], 2 su 201 con dispepsia funzionale [1 %] e 1 su 311 pazienti con dolore addominale funzionale [0,3%].

I bambini con Ibs hanno registrato dunque un rischio 4 volte più alto di celiachia rispetto ai bambini senza Ibs.

30 aprile 2014
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy