Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 24 LUGLIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Farmaci. Recordati: nel primo trimestre 2014 ricavi in crescita del 6,5%

Utile operativo a 18,1% e utile netto a 13,2%. Sono questi i risultati presentati oggi dall’azienda, che per l’intero anno 2014 si pone come obiettivo ricavi leggermente inferiori a 1.000 milioni di euro, utile operativo di oltre 220 milioni di euro e utile netto di oltre 150 milioni

06 MAG - “I risultati del primo trimestre sono stati particolarmente positivi; il consolidamento delle nuove società acquisite a fine 2013 e il buon andamento del nostro portafoglio prodotti ci ha permesso di ulteriormente migliorare la nostra redditività”. Così Giovanni Recordati, Presidente e Amministratore Delegato della Recordati Spa, commenta la Relazione finanziaria al 31 marzo 2014 approvata dal Consiglio di Amministrazione della Recordati S.p.A. quale Resoconto intermedio di gestione previsto dall’art. 154ter del D.Lgs. 58/1998 e successive modifiche, redatta in osservanza di tale Decreto nonché del Regolamento Emittenti emanato dalla CONSOB. “La relazione – spiega l’azienda - è stata predisposta secondo quanto richiesto dallo IAS 34, principio contabile internazionale concernente l’informativa finanziaria infrannuale, e redatta utilizzando i principi di valutazione, misurazione ed esposizione stabiliti dagli IAS/IFRS”.

Ma quali sono i principali risultati? I ricavi consolidati, pari a 260,4 milioni di euro, sono in crescita del 6,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi internazionali crescono del 7,0%. L’EBITDA è pari a 71,4 milioni di euro, in crescita del 16,4% rispetto al primo trimestre del 2013, con un’incidenza sui ricavi del 27,4%. L’utile operativo è pari a 62,2 milioni di euro, in crescita del 18,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 23,9%.


Ancora, l’utile netto pari a 42,8 milioni di euro, è in crescita del 13,2% rispetto al primo trimestre del 2013, con un’incidenza sui ricavi del 16,4%. La posizione finanziarianetta al 31 marzo 2014 evidenzia un debito netto di 229,1 milioni di euro. Il patrimonio netto si è ulteriormente incrementato ed è pari a 742,2 milioni di euro.
 
Quanto alle iniziative per lo sviluppo, Recordati ricorda che “nel mese di febbraio è stato firmato un accordo esclusivo di licenza con Apricus Biosciences Inc., una società farmaceutica con sede a San Diego, U.S.A., per la commercializzazione di Vitaros® (alprostadil), un prodotto topico innovativo per il trattamento della disfunzione erettile, in alcuni paesi dell’Europa occidentale, tra cui la Spagna, nei paesi membri della UE in centro ed est Europa, in Russia, Ucraina e nella Comunità degli Stati Indipendenti (C.S.I.), in Turchia e in alcuni paesi africani. Vitaros® è approvato per il trattamento della disfunzione erettile da diversi enti regolatori in Europa e da Health Canada. È una formulazione in crema di alprostadil per uso topico. Alprostadil è un vasodilatatore che favorisce il flusso sanguineo verso il pene procurando l’erezione. Alprostadil rappresenta un’alternativa agli inibitori delle PDE‐5 in pazienti difficili da trattare, e Vitaros® è una formulazione di facile somministrazione a differenza delle altre forme farmaceutiche di alprostadil”.
 
Quanto alle prospettive per l’anno, Giovanni Recordati, spiega che “per l’intero 2014 confermiamo di realizzare un utile operativo di oltre 220 milioni di euro e un utile netto di oltre 150 milioni di euro grazie ad un incremento dei margini. I ricavi si prevedono ad oggi leggermente inferiori a 1.000 milioni di euro in ragione di un significativo effetto cambio negativo”.

 

06 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy