Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 14 OTTOBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Farmacia dei servizi. Il tavolo a Consumeeting 2015. Stakeholders in coro: “Fornisce un enorme valore aggiunto al Ssn”

Presenti associazioni dei consumatori, rappresentanti delle farmacie, aziende produttrici ed esponenti della ricerca. Analizzati i primi dati sull’erogazione di prestazioni di telemedicina tramite la piattaforma elaborata da Promofarma stessa per Federfarma: le 1.606 farmacie ad oggi collegate hanno erogato 17.000 prestazioni. 

13 OTT - L’erogazione da parte delle farmacie di una serie di prestazioni aggiuntive di alto valore sociale e sanitario, come la consegna di farmaci a domicilio, la prenotazione di visite ed esami, i test diagnostici di prima istanza, gli screening di prevenzione, la telemedicina, è una grande opportunità per i cittadini e per il sistema sanitario.

A questa conclusione è giunto il tavolo di lavoro sulla Farmacia dei servizi e il 2.0, tenutosi a Roma nell’ambito di Consumeeting 2015, manifestazione organizzata da Consumers’ Forum, l’associazione cui aderiscono imprese, organizzazioni consumeriste e associazioni di categoria, con l’obiettivo di approfondire tematiche di interesse dei consumatori.

Nell’ambito del tavolo - al quale hanno partecipato rappresentanti delle associazioni dei consumatori (Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del malato, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino), delle farmacie (Federfarma, Promofarma), delle aziende produttrici (GSK), della ricerca (Università Cattolica di Milano) - è stata sottolineata la necessità di inserire in modo strutturato la farmacia nell’ambito del processo di riorganizzazione delle cure primarie, in modo da valorizzarne il ruolo di primo presidio del Ssn sul territorio, vicino alla popolazione, soprattutto alle fasce più deboli, quali anziani e malati cronici in politerapia.


Solo in questo modo, hanno convenuto i partecipanti al tavolo, sarà possibile consentire ad alcune categorie di persone di accedere a prestazioni che altrimenti sarebbero negate o erogate con grandi difficoltà e costi sociali ovvero in modo diversificato sul territorio, prevenendo l’insorgere o l’aggravarsi di patologie di forte impatto sociale.

Le potenzialità delle farmacie sul fronte della prevenzione sono emerse in modo evidente dai primi dati forniti da Promofarma sull’erogazione di prestazioni di telemedicina tramite la piattaforma elaborata da Promofarma stessa per Federfarma: le 1.606 farmacie ad oggi collegate hanno erogato 17.000 prestazioni (elettrocardiogramma refertato a distanza, holter pressorio, monitoraggio e diagnostica a distanza aritmie cardiache). Dagli 8.600 elettrocardiogrammi effettuati sono emerse 2.400 casi di anomalie che sono stati indirizzati al medico. Il 7% dei casi di aritmie è stato classificato come codice rosso e indirizzato al pronto soccorso.

L’intervento delle farmacie può quindi essere di grande utilità non solo per tutelare la salute dei cittadini, ma anche per garantire risparmi al Ssn, in quanto permette di far emergere patologie in uno stadio iniziale, consentendo di curarle tempestivamente e riducendo quindi la spesa per ricoveri o interventi ospedalieri, che hanno costi elevatissimi.
 

13 ottobre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy