Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 SETTEMBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Ipertiroidismo: aumenta il rischio di cancro della mammella

Le donne affette da ipertiroidismo presentano un rischio aumentato dell’11% di sviluppare un tumore della mammella, mentre quelle ipotiroidee risultano più protette da questo tumore, rispetto alla popolazione generale. Sono le conclusioni alle quali giunge uno studio osservazionale danese, che fornisce anche un razionale: elevate concentrazioni di ormoni tiroidei possono avere un effetto estrogen-like ed è noto che gli estrogeni giocano un ruolo importante nella proliferazione delle cellule tumorali.

11 FEB - European Journal of Endocrinology pubblica oggi un importante studio di popolazione condotto su oltre 4 milioni di donne e durato 36 anni, che suggerisce un aumentato rischio di cancro della mammella nelle donne affette da ipertiroidismo.
L’incidenza di questa condizione in Europa è di 51 casi su 100.000 persone l’anno e risulta sei volte più frequente nelle donne che negli uomini. Si stimainoltre che ben il 6,7% della popolazione europea sia affetta da patologie della tiroide non diagnosticate.
 
Lo studio appena pubblicato, condotto da ricercatori dell’Università di Aarhus (Danimarca), ha interessato 4.177.429 donne residenti in Danimarca tra il 1978 e il 2013, che rappresentano in pratica tutte le donne che hanno usufruito del servizio sanitario danese nell’arco di questi 36 anni. Per lo studio sono state considerate solo le donne con una prima diagnosi di tireopatia e senza storia di cancro.
 
All’interno di questa popolazione e in questo intervallo temporale, a 80.343 donne è stata diagnosticata una condizione di ipertiroidismo e ad altre 61.873 è stato diagnosticato uno stato di ipotiroidismo. Le donne ipertiroidee sono risultate ad aumentato rischio di sviluppare un tumore della mammella (+11%), mentre l’ipotiroidismo appare come un fattore protettivo, in quanto in queste donne il rischio di presentare cancro della mammella risultava ridotto del 6% rispetto alla popolazione generale.

 
“Gli esperimenti in vitro  - commenta Mette Søgaard, primo autore dello studio – dimostrano che gli ormoni sessuali, come gli estrogeni, giocano un ruolo importante nella proliferazione delle cellule di cancro della mammella. Elevati livelli di ormoni tiroidei possono avere un effetto simile agli estrogeni e questo spiegherebbe il legame tra ipertiroidismo e aumentato rischio di cancro della mammella”.
 
I ricercatori hanno ora intenzione di valutare se anche l’impiego di terapia ormonale sostitutiva per il trattamento dell’ipotiroidismo si associ ad un aumentato rischio di tumore della mammella.
 
“I risultati del nostro studio – conclude Søgaard - sottolineano l’importanza di sensibilizzare le donne affette da ipertiroidismo circa la possibilità di essere ad aumentato rischio di tumore della mammella”.
 
Maria Rita Montebelli

11 febbraio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy