Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 23 LUGLIO 2016
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumore alla prostata. Per chi vive in città cure più “aggressive”

Uno studio eseguito negli Stati Uniti indica che gli uomini che vivono in zone urbane con un cancro della prostata localizzato potrebbero essere più facilmente soggetti a terapia chirurgica o terapia radiante degli uomini che abitano in zone rurali.

19 FEB - (Reuters Health) - Gli uomini hanno una probabilità del 23% più alta di ricevere questi trattamenti “aggressivi” se vivono in zone altamente popolate degli Stati Uniti piuttosto che in zone rurali. È quanto emerge dall’analisi dei dati che ha coinvolto circa 138.000 uomini. Le alternative meno invasive (wait and watch, oppure la terapia ormonale per ridurre il tumore senza chirurgia o radiazioni) sono risultate più comuni nelle aree meno popolate, con il 22% degli uomini che vivono in queste zone che ricevono questo tipo di cure, in confronto al 19% della loro controparte urbana.

“Gli uomini in zone urbane hanno accesso a più medici, oltre che ad una tecnologia più avanzata sia sul campo chirurgico, sia per quanto riguarda la terapia radiante”, ha detto l’autore principale dello studio dottor Clint Cary, urologo ricercatore dell’Indiana University School of Medicine a Indianapolis.

Lo studio
Per vedere se il luogo in cui gli uomini vivono influenzi il trattamento, Cary ed i suoi colleghi hanno esaminato i dati sulla densità della popolazione negli USA ed il registro dei casi di cancro dal 2005 al 2008. Gli uomini con una biopsia che suggeriva una prognosi negativa avevano buone probabilità di ricevere un trattamento, così come gli uomini sposati. Gli afroamericani, tuttavia, avevano circa il 30% di probabilità in meno di ricevere un trattamento aggressivo rispetto alla popolazione di carnagione chiara. Nonostante gli uomini che abitano in zone rurali avessero meno probabilità di ricevere un trattamento aggressivo, i risultati dei test hanno dimostrato che tendevano a presentare un cancro più avanzato di quello di chi abita in zone urbane.

Lo studio è apparso online il 19 gennaio su Prostate Cancer and Prostatic Diseases.

Fonte: Prostate Cancer and Prostatic Diseases

Lisa Rapaport

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)
 

19 febbraio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy