Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 NOVEMBRE 2017
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vista. Usa. I pazienti sanno poco o nulla di malattie e sintomi

Alcuni ricercatori statunitensi hanno intervistato, nel 2015, 237 pazienti presso il Mount Sinai Hospital a New York: Solo pochi erano a conoscenza dei sintomi, del trattamento del distaccamento della retina, del glaucoma acuto ad angolo chiuso, dell’arterite temporale, oppure dell’occlusione dell’arteria centrale retinale. Lo studio è stato pubblicato su JAMA Ophthalmology.

26 FEB - (Reuters Health) – Problemi gravi agli occhi come il distaccamento della retina possono verificarsi rapidamente e richiedere una trattamento immediato, ma poche persone sono al corrente della pericolosità di questi disturbi e di come debbano essere trattati, ha scoperto un piccolo studio condotto negli Stati Uniti. Alcuni ricercatori statunitensi hanno intervistato, nel 2015, 237 pazienti presso il Mount Sinai Hospital a New York: Solo pochi erano a conoscenza dei sintomi, del trattamento del distaccamento della retina, del glaucoma acuto ad angolo chiuso, dell’arterite temporale, oppure dell’occlusione dell’arteria centrale retinale. Nello specifico circa il 28% ha dichiarato di essere a conoscenza del distaccamento della retina, il 15% sapeva del glaucoma, il 5% dell’arterite temporale, ed il 4,6% era a conoscenza dell’occlusione dell’arteria retinale centrale. Meno del 15% conosceva le caratteristiche, i sintomi, od il trattamento del distaccamento della retina, e meno dell’1% sapeva qualcosa riguardo le altre tre condizioni. Lo studio è stato pubblicato su JAMA Ophthalmology.
 
Le patologie oculari e i loro sintomi

Il distaccamento della retina spesso si presenta con la percezione di luci lampeggianti oppure macchie luminose e scure che fluttuano sull’immagine che la persona sta vedendo, oppure una tenda scura che copre il campo visivo, ha detto Wu. Il glaucoma acuto ad angolo chiuso si presenta comunemente come una combinazione di dolore grave nell’occhio colpito, possibili mal di testa, visione sfocata, nausea, e vomito. “L’arterite temporale può essere difficile da diagnosticare, perché i sintomi variano molto tra i pazienti, e la visione può non essere intaccata inizialmente”, ma le caratteristiche includono febbre, mal di testa presso una tempia, dolore al cuoio capelluto, dolore della mandibola mentre si mastica e perdita della visione, ha detto.
L’occlusione dell’arteria centrale retinale causa una improvvisa perdita di visione senza dolore presso l’occhio colpito. “Queste malattie sono rare, il che contribuisce facilmente al problema che abbiamo identificato nel nostro studio: una mancanza di coscienza e conoscenza del pubblico di tali malattie”, ha detto Albert Y Wu, della Icahn School of Medicine presso il Mount Sinai, principale autore dello studio. “I miopi hanno un rischio maggiore di distaccamento della retina, e le persone con diabete hanno un rischio maggiore di occlusione dell’arteria retinale centrale. Nonostante riteniamo che sia importante per tutti essere a conoscenza dei sintomi del distaccamento della retina e dell’occlusione dell’arteria, questi pazienti in particolare dovrebbero essere informati”.
 
La prognosi visiva per queste malattie dipende dalla precocità del trattamento. “Questa, a sua volta, dipende dal fatto che i pazienti riconoscano i sintomi, ne comprendano la gravità e cerchino subito l’aiuto di un medico”. La lezione che abbiamo imparato dalla coscienza dell’infarto può essere applicata alle emergenti malattie oculistiche. “Dal momento che le malattie studiate sono rare, forse una campagna mediatica che ponga l’attenzione sui sintomi preoccupanti degli occhi, piuttosto che su una particolare malattia oculistica, sarebbe più pratica ed efficace”, ha detto Wu. “Un altro importante pezzo del puzzle sta nell’incoraggiare i medici e gli operatori sanitari, inclusi i non oculisti, ad educare i propri pazienti riguardo queste importanti malattie”.

Fonte: JAMA Ophtalmology

Kathryn Doyle

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

26 febbraio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy