Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 01 OTTOBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Liberalizzazione farmaci fascia C. Altroconsumo: “Rappresenta una leva di sviluppo per l’Italia”


Inchiesta dell’Associazione dei consumatori in 100 farmacie di 10 città: “Solo una farmacia su cento ha proposto lo sconto (8% sul prezzo in confezione)”. E poi la denuncia: “La mancata liberalizzazione della fascia C costa ai cittadini più di 500milioni di euro ogni anno, e cresce la consapevolezza dei consumatori che risparmiare è possibile”.

14 OTT - “La liberalizzazione di settori-chiave quali quello dell’accesso ai farmaci di fascia C rappresenta una necessità non più procrastinabile per i cittadini e per il sistema Paese”. A dirlo è Altroconsumo che ha organizzato oggi un incontro a Milano dal titolo ‘Liberalizzazioni, leva di sviluppo per l’Italia, il punto nel settore farmaci non c’è più tempo da perdere’. All’evento hanno preso parte l’onorevole Adriana Galgano e Alberto Moretti Direttore marketing canali distributivi Conad, Davide Giuseppe Gullotta Presidente Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane, Giulio Vidotto Fonda Ricercatore Sociale SWG e Paolo Belardinelli Ricercatore Istituto Bruno Leoni.

“La fetta di mercato – si legge in una nota - rappresentata dai farmaci non mutuabili ma con obbligo di prescrizione medica è più che rilevante: nel 2015 è stata di circa 3 miliardi di euro, pari al 36% della spesa privata complessiva sostenuta dai cittadini per acquistare farmaci”.

“A oggi – rileva Altroconsumo - i consumatori non riescono a risparmiare sull’acquisto. Nonostante sin dal 2012 sui prezzi fissati dalla casa farmaceutica ai prodotti di fascia C possano essere applicati degli sconti da parte delle farmacie, unico canale di vendita attualmente disponibile”.
L’inchiesta di Altroconsumo in 100 farmacie in 10 città (Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Palermo, Bari, Firenze, Genova e Padova) ha fotografato una situazione di cecità alle possibilità di risparmio per il cittadino: “solo una farmacia su cento ha proposto lo sconto (8% sul prezzo in confezione)”.

Per l’Associazione “la mancata liberalizzazione della fascia C costa ai cittadini più di 500milioni di euro ogni anno, e cresce la consapevolezza dei consumatori che risparmiare è possibile. Secondo una recente indagine SWG per il 47% degli intervistati per migliorare il mercato c’è bisogno di maggiore concorrenza, in particolare nel settore farmaceutico”.

Il monitoraggio che Altroconsumo porta avanti dal 2006 a oggi sull’andamento del prezzo di 70 farmaci senza ricetta, sop e otc, “dimostra un freno all’aumento grazie alla presenza di altri canali di vendita (vedi grafico)”.
 
Un riferimento poi al ddl concorrenza. “potrebbe cambiare i giochi, ma il disegno di legge ristagna in Commissione al Senato”.
 
Altroconsumo “vuole guidare il cambiamento e le liberalizzazioni per agire su più livelli. Non solo un intervento di tecnica economica per aumentare il grado di concorrenza, calmierando i prezzi e aprendo alla pluralità di canali e di orari nell’accesso al servizio. Anche e soprattutto trasformare un contesto economico-sociale oggi immobile, permeato di corporativismo che blocca lo sviluppo e la crescita del sistema Italia”.
 


14 ottobre 2016
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Tab 1

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy