Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 04 FEBBRAIO 2023
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Chemioterapia: 63% del costo è per i farmaci. Aiom e Cipomo al lavoro per elaborare i costi standard


Presentati i primi risultati parziali del progetto. Evidenziato che sì il farmaco rappresenta il costo maggiore ma come tra personale, dispositivi sanitari fino ai costi amministrativi rappresentano il 37% del costo. E il futuro è costruire uno standard per tipologia di paziente oncologico.

28 OTT - “Determinare i costi per Drg, tipo di ricovero in modo analitico. Ma soprattutto elaborare i costi per le chemioterapie ambulatoriali per indicazione terapeutica, in modo da passare da un costo standard per prestazione generica ad un costo standard per tipologia di utente (HRG-HealthCare Resource Groups)”. Sono questi gli obietti del progetto Aiom e Cipomo per definire un vero e proprio costo standard per l’oncologia.
 
Le prime risultanze del progetto che ha voluto mettere a confronti i costi delle chemioterapie in 10 Aziende sanitarie e ospedaliere è stato presentato oggi durante una sessione del Congressio Aiom da Evaristo Maiello, Dirigente medico della unità operativa complessa di Oncologia dell’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo e Alberto Pasdera Coordinatore scientifico N.I.San. (Network Italiano Sanitario per la determinazione dei costi standard).
 
Lo studio, per ora ci sono solo i dati di 6 strutture ha analizzato il tema secondo una serie di dati relativi al 2015 (data evento, tipo farmaco usato, quantità, codice cartella, diagnosi di riferimento, totale spesa e quantità farmaci utilizzati).
 
Numeri che hanno riguardato 4.195 pazienti che hanno effettuato in totale 36.537 chemioterapie (più di 20 tumori analizzati) per un costo totale di 32,7 mln.
 
Dai dati è emerso che il 63% del costo è per i farmaci mentre il restante 37% riguarda altre voci (dal personale ai dispositivi sanitari fino ai costi amministrativi).
 
Ma il punto decisivo per il futuro ben analizzato dagli esperti è che non è possibile e sensato costruire un unico costo standard (oggi per esempio la chemio ha un’unica classificazione). “Le future analisi dovranno tenere conto ed essere indirizzate all’individuazione del costo standard per paziente oncologico”.
 
Del resto ogni tipo di chemio può avere costi differenti, sia tenendo conto per esempio dei farmaci che si usano, sia tenendo conto del singolo paziente.

28 ottobre 2016
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy