Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 26 GIUGNO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Gravidanza. Mangiare durante il travaglio può fare bene

Sin dagli anni ‘40 del secolo scorso la comunità scientifica dibatte sull’opportunità o meno di consentire alle gestanti di mangiare durantre il travaglio. Una metanalisi dei principali studi fa luce su questo argomento.

10 FEB - (Reuters Health) – Secondo una nuova metanalisi, durante il travaglio le donne possono mangiare qualcosa, senza correre rischi. “Non sappiamo davvero quanto possono mangiare o bere le persone in travaglio, ammesso che possano farlo”, ha affermato l’autore principale dello studio Vincenzo Berghella, della Thomas Jefferson University di Philadelphia. L’uso dell’anestesia generale durante il parto è molto meno comune oggi, ma le linee guida ancora sconsigliano di mangiare cibo solido durante il travaglio.

La metanalisi
I ricercatori hanno raccolto i dati di studi controllati randomizzati che hanno messo a confronto gli esiti del travaglio di donne a cui era stato permesso di ingerire solo cubetti di ghiaccio o acqua con quelli delle partorienti che avevano potuto mangiare o bere un pochino di più. Per esempio, in uno studio era stato permesso alle donne di bere uno sciroppo di miele e datteri, in un altro tutti i tipo di cibi e bevande. Altri studi avevano permesso alle partecipanti di ingerire liquidi con i carboidrati.

Nel complesso, i ricercatori hanno analizzato 10 studi che hanno coinvolto 3982 donne in travaglio. In nessun caso si è trattato di parti gemellari o trigemellari e le partecipanti non erano a rischio di cesareo. Le donne con diete meno restrittive non presentavano un maggior rischio di altre complicazioni, come vomito o soffocamento, durante l’anestesia generale. Quelle a cui era stato permesso di mangiare e bere più dei tradizionali cubetti di ghiaccio e acqua hanno avuto travagli più brevi, in media di 16 minuti, rispetto alle donne con diete più rigide.


“Se siamo ben idratati e abbiamo un giusto apporto di carboidrati nel corpo, i muscoli lavorano meglio”, ha dichiarato Berghella. L’utero di una donna è costituito per la maggior parte da muscolo. Il risultato è stato ribadito da un altro studio, che ha riscontrato come le donne che hanno ricevuto più fluidi del normale abbiano partorito più rapidamente delle altre.

Fonte: Obstet Gynecol 2017

Reuters Staff

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science) 

10 febbraio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy