Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Asma pediatrico. Sicuro l’uso regolare di corticosteroidi

Nei bambini affetti da asma l’uso regolare di corticosteroidi non sembra associarsi a particolari rischi di nfezioni. Questa evidenza emerge da una revisione sistematica e da una metanalisi,condotte su 39 studi clinici randomizzati e pubblicate da Pediatrics.

01 MAR - (Reuters Health) - Circa due anni fa, in uno studio osservazionale, un gruppo di ricercatori brasiliani ha dimostrato che i bambini con asma che assumono regolarmente ICS sono sottoposti ad un rischio quadruplo di una colonizzazione orofaringea di S. pneumoniae rispetto a quelli che non assumono questi farmaci.
 
Considerando che un aumento della carica batterica nella zona orofaringea può esporre questi bambini ad un elevato rischio d’infezioni respiratorie, gli stessi ricercatori, guidati da Linjie Zhang dell’Università Federale del Rio Grande, in Brasile, hanno voluto verificare la sicurezza dei trattamenti con corticosteroidi nei bambini affetti da asma. E hanno così condotto una revisione sistematica ed una metanalisi di 39 studi randomizzati per valutare l’associazione tra l’uso regolare di ICS e il rischio di polmonite, o di altre infezioni respiratorie, nei bambini con asma.
 
La metanalisi
Si è così evidenziato che in nove studi che hanno riportato il rischio di polmonite, l’uso di ICS ha ridotto il rischio del 35% rispetto al placebo, ma l’esclusione del trial più ampio, ha comportato una differenza non significativa del rischio di polmonite tra l’uso di ICS e il placebo. Anche altri studi non evidenziavano associazioni significative tra l’uso di ICS e il rischio di faringite, otite media, sinusite, bronchite o d’influenza. Considerando, però, una metanalisi di nove studi, l’uso a dosi più elevate di ICS è risultato associato a un rischio significativamente più basso del 37% di otite media.

 
I commenti
“L’uso regolare di ICS non può aumentare il rischio di una polmonite o altre infezioni respiratorie nei bambini con asma – ha commentato Zhang – Gli ICS mostrano un buon profilo di sicurezza nel trattamento di bambini con asma. Dato che gli ICS sono considerati come la terapia di prima linea per i bambini con asma in tutto il mondo, questi risultati possono rassicurare sull’uso appropriato di questi farmaci nei bambini con asma”. Ha aggiunto Zhang:”Ulteriori studi prospettici per esaminare la sicurezza degli ICS nei bambini con asma dovrebbero includere la polmonite e altre infezioni respiratorie, come ben definito dai risultati a priori”.

Fonte: Pediatrics 2017

Will Boggs

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

01 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy