Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Schizofrenia. La metformina ripristina il ciclo nelle pazienti con amenorrea

L’uso di farmaci antipsicortici può causare irregolarità o la sospensione del ciclo mestruale. Uno studio cinese ha osservato come, nele donne che presentavano questo disturbo, la metformina fosse efficace nel ripristinare il ciclo, inducendo una perdita di peso.

30 MAR - (Reuters Health) – La metformina è in grado di regolare il ciclo mestruale delle pazienti schizofreniche che soffrono di amenorrea, inducendo una perdita di peso. “Riteniamo che la perdita di peso corporeo sia una delle variabili primarie che facilita il ripristino delle mestruazioni. Inoltre tende ad avere un valore predittivo per la ripresa del ciclo mestruale nell’amenorrea indotta da farmaci antipsicotici”, dice Renrong Wu, autore principale dello studio condotto in Cina e pubblicato da Schizophrenia Research. Alcuni farmaci antipsicotici – sia tipici, sia atipici – possono causare iperprolattinemia, portando a mestruazioni irregolari.
 
Lo studio
Per studiare i fattori predittivi di successo del trattamento, Renrong Wu e colleghi, della Central South University di Changsha, hanno effettuato un’analisi retrospettiva di uno studio del 2012, in cui 42 pazienti avevano ricevuto metformina e 42 placebo. Dopo 24 settimane, 30 pazienti avevano di nuovo il ciclo mestruale. Le donne che avevano ripreso il ciclo mestruale mostravano riduzioni del peso corporeo, dell’indice di massa corporea (BMI), del rapporto di ormone luteinizzante (LH) per l’ormone follicolo-stimolante (FSH), dell’indice di resistenza all’insulina e dei livelli di insulina, prolattina, LH e testosterone. Il gruppo con persistenza dell’amenorrea mostrava invece aumento di peso corporeo, un maggior indice BM e livelli più alti LH. Le donne con ripresa mestruale avevano perso mediamente 4,3 kg rispetto all’inizio della terapia, mentre le donne con amenorrea avevano guadagnato 2,2 kg di peso.

 
Due terzi delle pazienti nel gruppo metformina vedeva ripristinato il ciclo mestruale, contro il 4,8% del gruppo placebo. Variazione del peso corporeo (odds ratio 15,755) e variazione percentuale della prolattina (OR 13,657) erano fattori predittivi del successo del trattamento nel gruppo metformina.“La nostra analisi ha mostrato che i cambiamenti del peso corporeo e la variazione percentuale del valore basale di prolattina sono fortemente associati con la ripresa del ciclo mestruale, durante la somministrazione di metformina per il trattamento dell’amenorrea indotta da farmaci antipsicotici. Inoltre il dimagrimento sembra giocare un ruolo maggiore rispetto alla variazione della prolattina”, concludono gli autori dello studio.
 
Fonte: Schizofrenia Res 2017
 
Reuters Staff
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

30 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy