Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 20 SETTEMBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Morbillo. Allarme per Romania (4.793 casi in un anno) e Italia (1.603 casi in 3 mesi). I dati

Casi di morbillo sono stati segnalati anche in Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Ungheria, Islanda, Portogallo, Spagna e Svezia. Il rapporto dell'European Centre for Disease Prevention and Control.

26 APR - Un focolaio di morbillo in Romania è in corso da febbraio 2016 e i casi continuano a essere riportati nonostante le misure di risposta continue attuate a livello nazionale attraverso una rafforzata attività di vaccinazione. Tra il 1° gennaio 2016 e il 14 aprile 2017, in Romania sono stati segnalati 4793 casi. Nel 2016, un certo numero di paesi dell'UE ha segnalato epidemie di morbillo e un aumento del numero di casi continua a essere osservato anche nel 2017. A fare il punto della situazione in Romania e nel resto d'Europa è l'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc).
 
Riepilogo settimanale In UE. Casi di morbillo sono stati segnalati in Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Ungheria, Islanda, Italia, Portogallo, Spagna e Svezia nonché in Romania.
 
 Riepilogo epidemiologico

 
Austria
Dall'inizio del 2017 e dal 12 aprile, in Austria sono stati segnalati 71 casi, che superano il numero cumulato di casi riportati nel 2016.

Bulgaria
Dalla metà di marzo 2017 fino 19 aprile, la Bulgaria ha riferito 61 casi nella città di Plovdiv, con un incremento di 16 casi dall'ultima relazione. Sono confermati ventisei casi. La maggior parte dei casi è stata registrata a Plovdiv (30), seguita dal Comune Rodopi, Sadovo e Krichim. Il 9 aprile 2017 è stata riportata la notizia di una prima morte, un bambino dieci mesi.
 
Francia
Dal 1 ° gennaio e dal 31 marzo 2017, la Francia ha riportato 134 casi, tre volte più del numero di casi segnalati nel 2016 nello stesso periodo. I casi sono principalmente legati ad uno scoppio epidemico in Lorena (60 casi). Dall'inizio dell'anno sono stati registrati due casi di encefalite e 15 pneumopatie gravi.

Germania
Secondo l'istituto nazionale di sanità pubblica in Germania sono stati segnalati 410 casi dall'inizio del 2017. Nello stesso periodo del 2016, la Germania aveva segnalato 26 casi.

Italia
Dall'inizio del 2017 l'Italia ha riportato 1.603 casi, con 152 casi tra i lavoratori sanitari. I provengono da 18 delle 21 regioni italiane. In larga parte di tratta di persone con un'età superiore ai 15 anni e, nell'88% dei casi, non erano soggetti vaccinati. Nel marzo 2016 erano stati segnalati 75 casi di morbillo, nello stesso mese del 2017  sono stati invece 727.

Portogallo
Dall'inizio del 2017 e dal 19 aprile 2017, il Portogallo ha riportato 21 casi di morbillo, tra cui la morte di una ragazza di 17 anni non vaccinata. Altri casi sono sotto inchiesta. La ricerca dei contatti è in corso nell'ambito dell'inchiesta epidemiologica.

Romania
Come dicevamo, tra il 1° gennaio 2016 e il 14 aprile 2017, la Romania ha segnalato 4793 casi di morbillo, di cui 21 morti. I casi sono confermati in laboratorio o hanno un collegamento epidemiologico a un caso confermato dal laboratorio. I neonati ei bambini piccoli sono la popolazione più colpita. Trentaquattro dei 42 distretti riferiscono casi, Caras Severin (parte occidentale del paese, al confine con la Serbia) che è il quartiere più colpito con 943 casi. Le attività di vaccinazione sono in corso per coprire le comunità con copertura immunitaria non ottimale. Il 19 aprile, i media hanno riportato il caso di un nuovo decesso, portando il totale dei morti a 22.
 
Paesi senza aggiornamenti dall'ultima settimana

Belgio
Dal 20 dicembre 2016 al 31 marzo 2017, la Vallonia ha segnalato 266 casi. Colpite tutte le province della Vallonia, ad eccezione della provincia del Lussemburgo. Tutte le fasce d'età sono interessate, il 52,5% dei casi supera i 15 anni. La maggior parte dei casi non sono stati vaccinati. Quasi il 40% è stato ricoverato in ospedale. Nessun decesso è stato segnalato. Nelle Fiandre, un caso isolato isolato è stato segnalato a gennaio e un altro a marzo. Nella regione del capoluogo di Bruxelles è stato segnalato un caso isolato importato a febbraio e due casi sono stati notificati in marzo senza collegamenti noti all'epidemia in Vallonia. Entrambi i casi importati hanno avuto una storia di viaggio in Romania durante il periodo di incubazione ed è stato identificato il genotipo B3, che è lo stesso ceppo trovato in Romania, Italia e Austria, alla fine Del 2016.

Danimarca
Il 15 marzo 2017, la Danimarca ha segnalato un caso importato di morbillo in un adulto non vaccinato infettato durante una vacanza in Asia.

Repubblica Ceca
A partire dal 10 aprile 2017, 38 casi di morbillo sono stati riportati nella regione Moravia-Slesia della Repubblica Ceca. Venti dei casi sono bambini al di sotto dell'età di vaccinazione e 18 sono adulti. Dei 18 adulti, sei sono operatori sanitari. Secondo i media, un ospedale è stato chiuso a causa dell'infezione del personale ospedaliero.

Ungheria
Tra il 21 febbraio e il 22 marzo 2017 l'Ungheria ha segnalato 54 casi di morbillo. Le autorità sanitarie hanno tolto la quarantena dall'ospedale di Mako, nel sud-est dell'Ungheria, in quanto non sono stati rilevati nuovi casi in due settimane. 
 
Islanda
Il 31 marzo l'Islanda ha riportato due casi in due fratelli gemelli di dieci mesi. I neonati erano non vaccinati. Il primo caso è stato diagnosticato 10 giorni prima del secondo caso. Questa è la prima volta in un quarto di secolo che l'infezione del morbillo si è verificata in Islanda.
 
Spagna
Un epidemia è iniziata nella prima settimana di gennaio nella zona metropolitana di Barcellona in Spagna, a causa di un caso di morbillo importato dalla Cina. Dal 27 marzo sono stati confermati 44 casi. La maggior parte dei casi sono adulti non vaccinati o non vaccinati in modo incompleto. Quattro casi riguardano bambini e dieci casi sono stati ricoverati in ospedale.

Svezia
Dall'inizio del 2017 e dal 21 marzo 2017, la Svezia ha segnalato 15 casi di morbillo, tra cui tre casi importati.

Svizzera
Dall'inizio del 2017 e dal 21 marzo 2017, la Svizzera ha segnalato 52 casi di morbillo. Nel febbraio 2017, un uomo vaccinato è morto di morbillo. Era stato sottoposto a un forte trattamento immunosoppressivo per la leucemia, il che spiega perché la vaccinazione contro il morbillo non lo abbia protetto. Questa è la prima morte per morbillo in Svizzera dal 2009.

26 aprile 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy