Quotidiano on line
di informazione sanitaria
28 MAGGIO 2017
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Malattie infiammatori intestinali croniche. Un programma a supporto dei pazienti in trattamento con biologici

In Italia ci siano almeno 150.000 persone affette da MICI, malattie infiammatorie croniche intestinali. Il programma AbbVie Care è pensato per fornire loro supporto personalizzato e per dare continuità alle indicazioni del medico specialista.

18 MAG - Le MICI, malattie infiammatorie croniche intestinali - in inglese Inflammatory Bowel Disease (IBD) - sono un gruppo di patologie caratterizzate dalla presenza di infiammazione cronica a livello dell’apparato digerente. Per Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali s’intendono sostanzialmente due patologie: la Colite Ulcerosa e la Malattia di Crohn. Sulla base di una ricerca svolta dall’associazione AMICI Onlus si calcola che in Italia ci siano almeno 150.000 persone affette da MICI.
 
AbbVie Care è il programma di supporto al paziente (PSP) sviluppato da AbbVie per offrire soluzioni personalizzate per i pazienti ed i caregiver e per dare continuità alle indicazioni del medico specialista, contribuendo alla corretta gestione dei suoi pazienti, anche al di fuori dell’ambiente sanitario.
Attraverso l’erogazione di servizi innovativi, totalmente gratuiti per il Ssn ed il paziente, il Programma AbbVie Care mette a disposizione dei pazienti soluzioni personalizzate per la gestione della patologia e del trattamento farmacologico, in modo da acquisire la consapevolezza e la serenità utili ad affrontare il percorso di cura delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali.


“Il progetto AbbVie Care permette al paziente di avere un supporto personalizzato che lo aiuta ad affrontare con più serenità l’inizio di una nuova terapia e le problematiche che incontrerà durante il trattamento – ha dichiarato Sara Renna dell’U.O. di Medicina Interna dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo – Ciò rappresenta un aiuto concreto anche per il medico, soprattutto in centri a cui afferiscono centinaia di pazienti, dove risulta difficile rispondere alle costanti richieste di assistenza del singolo. AbbVie Care permette inoltre al medico di ottenere una maggiore aderenza del paziente al trattamento ed un attento monitoraggio dell’efficacia e della tollerabilità delle terapie”.
 
Il Programma di supporto al paziente in trattamento con farmaci biologici ha ottenuto il Patrocinio di ADIPSO (Associazione per la difesa degli Psoriasici), Amici (Associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino), Anmar(Associazione Nazionale Malati Reumatici) e Apmar (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare).

Aderendo al programma, il paziente accede ad un Piano di Supporto personalizzato che prevede Personal Tutor e Operatori specializzati (medici specializzati, psicologi e infermieri) che lo seguiranno lungo tutto il percorso di cura per il supporto psicologico e motivazionale e per la corretta gestione della terapia.

Ad ogni paziente viene consegnato un kit dedicato contenente una serie di strumenti utili per supportare la conoscenza della terapia con farmaco biologico, la corretta autosomministrazione e la buona conservazione del farmaco. Uno psicologo dedicato organizza incontri telefonici periodici ed è a disposizione del paziente on demand quando ne sente la necessità. AbbVie Care ricorda inoltre al Paziente le raccomandazioni importanti del medico specialista, gli esami diagnostici e di laboratorio prescritti, le visite periodiche, la corretta assunzione del farmaco e monitora periodicamente i parametri della qualità di vita.

“Il momento della diagnosi è forse il momento più duro e non soltanto per le MICI, ma in generale per qualsiasi patologia cronica – ha sottolineato Salvo Leone, Direttore Generale Associazione Nazionale Amici Onlus – La persona prende coscienza del fatto che dovrà utilizzare una parte del suo tempo per curarsi ed accettare una nuova condizione di vita. In questa fase è sicuramente utile il supporto psicologico che spesso, soprattutto nel caso di pazienti pediatrici, dovrebbe essere proposto anche ai familiari per comprendere e per imparare a come relazionarsi con una persona con malattia infiammatoria cronica dell’Intestino”.
 
Con l’adesione al servizio reuma@home, AbbVie Care mette a disposizione del Medico e del suo Paziente un medico specialista per le visite domiciliari, che completano il piano di follow-up e il monitoraggio del Paziente contribuendo all’ottimizzazione del rapporto Medico-Paziente. Il Programma prevede inoltre un portale web ad accesso dedicato per il medico ed i suoi pazienti contenente informazioni sul percorso di cura per ogni singolo paziente.

18 maggio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy