Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 OTTOBRE 2017
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumore gastrico. Criterio di classificazione prevede sopravvivenza a lungo termine dopo chirurgia

Il CONUT, un punteggio utilizzato dal 2015 per controllare la condizione nutrizionale, sarebbe utile anche a prevedere la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti con tumore dello stomaco. È quanto afferma uno studio pubblicato da Gastric Cancer e coordinato da Daisuke Kuroda, della Kumamoto University, in Giappone.

11 LUG - (Reuters Health) – Il Controlling Nutritional Status  CONUT si basa sui livelli di albumina sierica, sulla concentrazione di colesterolo totale e sulla conta dei linfociti. Il punteggio si è già in passato dimostrato in grado di riuscire a prevedere la sopravvivenza per alcune forme tumorali, malattie epatiche croniche ed insufficienza coronarica cronica.

Lo studio
Kuroda e colleghi hanno messo a confronto il CONUT con il modified Glasgow Prognostic Score (mGPS), con il metodo del rapporto dei neutrofili rispetto ai linfociti (NLR) e con il pStage, per predire la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti con tumore gastrico che si erano sottoposti a resezione del tumore. In particolare, i ricercatori giapponesi hanno calcolato il punteggio CONUT su 416 pazienti con tumore dello stomaco, trattati nel loro centro tra il 2005 e il 2011. Sulla base della classificazione del tumore, il 66,1% era al primo stadio, il 19,5% era in stadio II e il 14,4% in III. I pazienti sono stati quindi divisi in un gruppo a punteggio CONUT basso, pari a 3 o inferiore, che comprendeva 354 pazienti, e un gruppo a punteggio alto, di 4 o superiore, che comprendeva 62 pazienti. Il follow-up medio è stato di 61,2 mesi.


I risultati
La sopravvivenza complessiva a cinque anni è stata dell’84,8% per il gruppo a punteggio basso contro il 43,8% per quello a CONUT alto. Il sistema di valutazione, dunque, sarebbe stato più efficace degli altri metodi nel predire la sopravvivenza complessiva a cinque anni, ma non nel prevedere la sopravvivenza libera da malattia, né la sopravvivenza cancro-specifica.“Dal momento che CONUT ha un’elevata capacità di prevedere la sopravvivenza complessiva a lungo termine, potrebbe essere utilizzato non solo per prevedere la progressione del tumore, ma anche per lo screening della capacità nutrizionale dei malati e per la selezione dei pazienti che hanno bisogno di un supporto nutrizionale intensivo a seguito della gastrectomia”, commentano i ricercatori.

Fonte: Gastric Cancer

Reuters Staff

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

11 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy