Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 26 SETTEMBRE 2017
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Pillola e preservativi anche in vacanza. I consigli della Sic per un sesso sicuro e responsabile

La Sic, la Società italiana della Contraccezione torna, come ogni anno, con i suoi consigli di prevenzione e benessere da mettere in valigia e portare con sé. Non dimenticare preservativi e pillola anticoncezionale. Ricordare di tenere i profilattici lontano da fonti di calore e non temere gli effetti collaterali della pillola durante l’esposizione al sole o per le temperature troppo elevate. Ecco tutti i consigli per comportamenti sicuri e responsabili.

14 LUG - Double-dutch: preservativo e pillola contraccettiva. È questa la parola chiave da ricordare sempre, anche in vacanza. Per essere sicuri e protetti dalle malattie a trasmissione sessuale e da gravidanze indesiderate la Sic, la -Società Italiana della Contraccezione come, ogni anno, sottolinea l’importanza di comportamenti sessualmente responsabili per mantenersi in salute.
 
“Una corretta contraccezione – ha spiegato Annibale Volpe, past president della Sic - è garanzia per la prevenzione di gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili, come papilloma virus, epatite C, clamidia, sifilide, Hiv ecc.; patologie in costante e preoccupante aumento, nei confronti delle quali è bene non abbassare mai la guardia, soprattutto in caso di rapporti con partner occasionali. Sul nostro sito si possono consultare le nostre linee guida, i nostri consigli e le informazioni utili sulla contraccezione”.
 
Prima di partire, dunque, sarà meglio di ricordarsi di mettere in valigia anche l’occorrente per garantirsi una sessualità sicura. E, soprattutto, la Sic suggerisce di fare particolare attenzione a dove vengono riposti gli oggetti in questione. Nel caso del profilattico, gli esperti consigliano di ricordarsi di conservarlo al meglio per non metterne a rischio l’efficacia, evitando quindi di riporlo nel cruscotto dell’auto o nel portafoglio se non per un brevissimo lasso di tempo.

 
Il preservativo – ha puntualizzato Volpe - è ad oggi l’unico dispositivo in grado di contrastare efficacemente le malattie, quindi chiedere al partner conosciuto da poco di utilizzarlo non è sconveniente: è anzi un gesto di responsabilità e di rispetto reciproco”.
 
L’abbinamento poi con la pillola anticoncezionale è una soluzione ideale per evitare gravidanze indesiderate e anche dal “fastidio” del ciclo mensile, in caso di formulazioni ad assunzione prolungata, per lasciare a casa calendario, assorbenti e tutto il resto dell’occorrente. “Nessun rischio per la salute – ha spiegato ancora Volpe –, anzi. La nuova frontiera sono proprio i preparati cosiddetti stagionali che prevedono una somministrazione continuata con uno stop ogni tre mesi. Nessuna funzione della donna viene compromessa, e non appena il trattamento viene sospeso, tutto torna come prima”.
 
I falsi miti sulla pillola
E’ bene poi ricordare che la voglia di mare e abbronzatura non deve “giustificare” la sospensione dell’anticoncezionale orale. Proprio su questo tema il professor Volpe ci tiene a chiarire che “è ancora diffuso il credo che la pillola possa causare eritemi, eczemi o macchie sulla pelle. Falso: non è la contraccezione ormonale a causare episodi di fotosensibilizzazione, ma un’esposizione sconsiderata ai raggi solari”.
 
“La pillola anticoncezionale non ostacola l’abbronzatura. – ha specificato Volpe – Se è vero che gli estrogeni contenuti in alcuni tipi di contraccettivi ormonali hanno gli stessi effetti di quelli prodotti in gravi¬danza, quando la pigmentazione cutanea può presentarsi irregolare, è altrettanto vero che i livelli contenuti nelle formulazioni di nuova generazione sono così bassi che è molto raro che abbiano degli effetti sulla pelle”.
 
Ma anche in questi rari casi di ipersensibilità, un adeguato filtro solare può risolvere il problema. Anzi, la pillola può diventare un motivo in più per prendersi cura della pelle durante la tintarella quando è più esposta al rischio di un precoce invecchiamento. Infine, la Sic spiega di non abbandoniamo la sicurezza della pillola anticoncezionale nemmeno per la paura di gonfiore e accumulo di liquidi che incidono sulla forma fisica.
 
“Esistono molti tipi di contraccettivi orali, anche naturali, che consentono di evitare ritenzione idrica e aumento di peso – hanno concluso Volpe - per essere libere di sfoggiare il bikini preferito in tutta serenità”.

14 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy