Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 15 NOVEMBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumore alla prostata. Deprivazione androgenica  associata a insufficienza  cardiaca

Negli uomini con cancro della prostata localizzato e senza  petologie cardiovascolari pregresse, la terapia  androgenica potrebbe aumentare il rischio di insufficienza cardiaca. Nello studio condotto da ricercatori  del Kaiser Permanente Southern California questo rischio si è attestato a oltre il 20%

04 SET - (Reuters Health) – La terapia di deprivazione androgenica sarebbe associata a un aumento del rischio di  insufficienza cardiaca negli uomini con tumore della prostata localizzato che non hanno mai manifestato  patologie cardiovascolari. A ipotizzarlo è uno studio prospettico coordinato da Reina Haque, del Kaiser  Permanente Southern  California. La ricerca è stata pubblicata dal British Journal of Cancer. Anche se è  raccomandata principalmente nel trattamento del cancro della prostata in fase avanzata, la terapia di  deprivazione androgenica è  sempre più utilizzata nel trattamento del tumore della prostata localizzato. La  carenza di androgeni è stata collegata al rischio di malattie cardiovascolari, ma le evidenze sono ancora  dubbie. Per questo, Haque e colleghi hanno valutato questa associazione in 7.637 uomini con cancro della  prostata localizzato,  inizialmente in sorveglianza  attiva, di cui 2.170, pari al 28%, trattati con deprivazione androgenica per  un periodo medio di 3,4 anni.

Le evidenze
Complessivamente, 2.061  uomini hanno avuto eventi  cardiovascolari: 65,9 eventi  ogni mille persone l’anno,  con un tempo medio da quando avveniva l’evento di 3,2 anni. Dopo aver aggiustato i dati per altre variabili, i ricercatori americani hanno visto che gli uomini trattati con deprivazione androgenica  avevano il 27% di probabilità in più degli uomini non trattati di andare incontro a insufficienza cardiaca, anche se questa associazione era  limitata agli uomini senza  malattie cardiovascolari preesistenti. Mentre tra  coloro che avevano una  pregressa malattia cardiovascolare e si sottoponevano a terapia di deprivazione androgenica, c’era una probabilità del 44% superiore di andare incontro ad aritmie e 3,1 volte in più di probabilità di sviluppare  problemi a livello della conduzione cardiaca. Invece, non sarebbe stato registrato  alcun aumento del rischio di malattia ischemica o ictus.


“Questi risultati consentono  agli uomini con cancro della prostata localizzato di prendere in considerazione gli effetti positivi e negativi della terapia di  deprivazione androgenica e discuterne con i loro medici”, spiega Haque. “Se dovessero decidere per questa terapia  dovrebbero regolare il loro stile di vita per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e fare controlli regolari per identificare eventuali segni  subclinici, monitorando i fattori di rischio della malattia cardiovascolare”.  Secondo Ken-ichi Takayama del  Tokyo Metropolitan Institute of Gerontology e dell’Università di Tokyo, “la carenza di androgeni nei  pazienti anziani porta a problemi metabolici, perdita della massa muscolare o declino della funzionalità  cognitiva”. “Penso che i medici dovrebbero concentrarsi di più sull’associazione tra il livello di ormoni androgeni e le malattie legate all’età,  incluse le patologie cardiovascolari”, ha concluso l’esperto.

Fonte: British Journal of Cancer

Will Boggs

(Versione italiana Quotidiano  Sanità/ Popular Science)

04 settembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy