Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 02 APRILE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Giornata della Prematurità. Nel mondo, 15 milioni di nati pretermine ogni anno. Tin, Cuore di Maglia: “Accanto alle famiglie con 10 mila corredini” 

Ogni anno, nel mondo, un bambino su 10 nasce prematuramente. Nel mondo sono 15 milioni, 40 mila in Italia. Oggi, in occasione della Giornata mondiale della Prematurità più di 70 ambasciatrici della Onlus “Cuore di Maglia”, saranno nelle terapie intensive neonatali degli ospedali italiani, per supportare le mamme e i papà di questi piccoli bimbi. A livello globale, Baxter e Efcni in campo per sensibilizzare sugli standard di cura e i supporti nutrizionali.

17 NOV - Settemila copertine e 10 mila corredini, composti da cuffietta e scarpine, realizzati rigorosamente a maglia. A distribuirli oltre 70 ambasciatrici in 60 Unità di terapia intensiva neonatale (Tin) degli ospedali italiani. Sono questi i numeri che raccontano l’attività di volontariato della Onlus “Cuore di Maglia”, nata dall’idea di una mamma appassionata di cucito.
 
L’Associazione, che il prossimo anni festeggerà i suoi primi 10 anni di impegno sul campo, è tra i protagonisti della Giornata Mondiale della Prematurità. Un’iniziativa che ricorre ogni anno il 17 novembre, celebrata attraverso tanti eventi e attività, tutti tinti di viola, il colore che da sempre rappresenta la ‘prematurità’.
 
“Forniamo vestiti e copertine ai reparti neonatali degli ospedali italiani, laddove vengono accolti i bambini prematuri, nati anche alla 25esima settimana di gestazione. Il senso della nostra azione – ha raccontato la Presidente della Onlus, Laura Nani - è quello di dare un effetto di accoglienza e calore ai neogenitori che si ritrovano per lunghi periodi a gestire un neonato tenuto in vita da sondini e macchina. I materiali realizzati dalla Onlus sono molto apprezzati dalle terapie intensive neonatali apprezzano perché rientrano nel protocollo Care” .

 
La Giornata Mondiale della Prematurità
Oggi, 60 paesi nel mondo, celebreranno in contemporanea questa Giornata, grazie all’Efcni, la Fondazione Europea per l’assistenza dei neonati, il cui partner, a livello globale è Baxter. Entrambi sono mossi da un obiettivo comune: focalizzare l’attenzione della comunicazione e informazione per raggiungere elevati standard di cura e migliorare le terapie nutrizionali che rappresentano per questi neonati pretermine la condizione per sopravvivere.
 
Baxter, leader nel campo delle terapie nutrizionali artificiali per l’adulto e domiciliari, da circa un anno ha messo a disposizione delle Tin la prima sacca standard pronta all’uso appositamente studiata per la nutrizione parenterale dei nati pretermine. Ad oggi sono circa 350 i bambini pretermine trattati con la soluzione Baxter.  La Onlus ‘Cuore di Maglia’ ha realizzato una copertina ‘Tommy’ appositamente studiata per coprire la sacca e permettere la sua somministrazione fornendo al contempo una coccola al bambino, essendo dotata di apposite fessure posizionate in maniera mirata, per permettere il passaggio dei tubicini.
 
I nati pretermine, numeri e rischi
Nel mondo sono circa 15 milioni i bambini che ogni anno nascono prematuri. In Europa, sono uno ogni dieci. Solo in Italia si parla di 40 mila bambini che nascono prima della 37esima settimana di gestazione, ossia quasi il 7% rispetto di tutte le nascite. Di tutti i nati prematuri nel nostro paese ogni anno, circa 5 mila hanno alla nascita un peso inferiore a 1,5 kg e milla inferiore addirittura al chilo. La nascita pretermine costituisce la principale causa diretta di mortalità neonatale. Nel 75% dei casi si verifica nella prima settimana di vita del neonato.
 
Uno dei problemi principali per questi neonati è quello dell'alimentazione. Quando quella orale o enterale, sia per bocca che per sonda, risulta impossibile, insufficiente o controindicata, il ricorso alla nutrizione parenterale (Pn) diventa essenziale per sopperire ai fabbisogni nutrizionali di questi piccolissimi pazienti. La nutrizione parenterale fornisce quindi i fluidi, le calorie, le proteine e gli elettroliti di cui necessita il bambino per la crescita.
 
L’opera di ‘Cuore di maglia’
Un corredino assume un significato simbolico che permette al genitore di essere riconosciuto come insostituibile e messo anche nelle condizioni, nonostante l’ambiente tecnologico, di poter esprimere l’amore per il proprio bambino. I modelli di Cuore di Maglia sono studiati nei minimi dettagli, spesso in collaborazione con operatori delle Terapie Intensive, per venire meglio incontro alle loro esigenze, affiancando all’utilità e all’aspetto tecnico, la morbidezza e il calore di qualcosa fatto a mano, da una donna per un’altra donna e per il suo bambino.

Un bambino fortemente medicalizzato, sottopeso e molto distante dall’idea che una mamma in attesa si era fatta del suo piccolo, ma reso certamente più “bambino” e non esserino fragile e a rischio. Il sacco nanna in particolare, ricrea in termini di contenimento e calore il ventre materno, mentre il Sacco a Pelino, ad esempio, è utilizzato per il trasporto in elicottero e ambulanza.
 
Efcni
La Fondazione Europea per l’assistenza dei neonati 
è la prima organizzazione pan-europea che si fa portavoce della prematurità e delle necessità delle famiglie con bambini nati pretermine. Attraverso un approccio e una consulenza multidisciplinare si pone l’obiettivo di migliorare la salute dei pretermine attraverso una corretta informazione su prevenzione, trattamenti, cure e supporto.
 
Baxter fin dal 1940 assiste gli operatori sanitari con la fornitura di soluzioni nutrizionali ad accesso intravenoso (Iv). È stata la prima azienda a mettere a disposizione il ‘sistema a tripla sacca’ per l’infusione IV in grado di assicurare la somministrazione di proteine, carboidrati, lipidi ed elettroliti in un contenitore singolo, semplificando quindi la modalità di somministrazione della nutrizione parenterale (Pn) nei pazienti. Oggi Baxter mette a disposizione la più ampia gamma di prodotti per la PN, inclusa la sacca standard pronta all’uso per la nutrizione parenterale dei nati pretermine.
 
Baxter in Italia
Baxter è un’azienda multinazionale farmaceutica e biomedicale, presente in più di 100 Paesi, con oltre 50.000 dipendenti. Da 85 anni nel Mondo, e da oltre 40 anni in Italia, l’Azienda assiste gli operatori sanitari e i pazienti mettendo a loro disposizione terapie per il trattamento di patologie gravi e croniche.
 
Baxter fornisce un ampio portfolio di prodotti nel settore medicale e nel campo delle terapie renali, sia in ambito ospedaliero, sia a casa.
Con una sede commerciale a Roma, il Gruppo in Italia conta circa 1.800 dipendenti. I quattro stabilimenti di produzione presenti sul territorio (Grosotto, Sondalo, Medolla e Sesto Fiorentino) e i due magazzini deputati alla consegna dei prodotti in Italia e all’estero (Monselice e Medolla) completano il quadro di un’azienda multinazionale fortemente radicata sul territorio che da sempre investe sull’innovazione, sulla qualità, sulla sostenibilità e sulla responsabilità sociale.

17 novembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy