Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 AGOSTO 2018
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumore al seno: la storia familiare rimane fattore di rischio anche dopo i 75 anni

La familiarità costituisce un fattore di rischio anche dopo i 75 anni, per cui è importante continuare a sottoporsi a screening mammografico. Questa evidenza emerge da uno studio americano che ha preso in considerazione i dati relativi a oltre 400 mila donne.

14 FEB - (Reuters Health) – Una donna con una madre o una sorella che ha sviluppato un tumore del seno ha la stessa probabilità di ammalarsi, sia da giovane che da anziana. È quanto evidenzia una ricerca guidata da Dejana Braithwaite del Lombardi Comprehensive Cancer Center di Washington e pubblicata su JAMA Internal Medicine.
 
La premessa
La storia familiare è considerata un fattore di rischio per il tumore del seno nelle donne più giovani, alle quali in genere si consiglia di iniziare a sottoporsi a screening dieci anni prima rispetto a quando la loro parente ha ricevuto la diagnosi. La storia familiare, aoggi, non sembrava essere legata alla possibilità di sviluppare il tumore nelle donne più anziane, per cui queste spesso smettono di controllarsi dopo i 70 anni.
 
Lo studio
Per la ricerca, Braithwaite e colleghi hanno esaminato i dati relativi a 403.268 donne di età pari o superiore a 65 anni, di cui 10.929 avevano sviluppato un cancro del seno nel periodo di follow-up, durato in media 6,3 anni. Le donne con una storia familiare di tumore del seno, avevano una probabilità del 48% più elevata di sviluppare il tumore della mammella. Nelle donne di età uguale o superiore a 75 anni e con storia familiare, il rischio restava aumentato del 44%. Tra le donne di età compresa tra 65 e 74 anni, inoltre, il rischio dovuto a familiarità era più elevato per le persone con tessuto mammario ‘grasso’. Mentre oltre i 75 anni, il rischio legato alla familiarità è stato maggiore nelle persone con seno denso, ricco di tessuto ghiandolare.

 
“Le persone anziane con una storia familiare di tumore del seno hanno un rischio di circa due volte più elevato di sviluppare un cancro del seno rispetto a chi non ha una storia familiare - commenta Braithwaite - I nostri risultati mostrano che le donne con una storia familiare di tumore del seno possono trarre beneficio dallo screening mammografico anche dopo i 74 anni”.
 

Fonte: JAMA Internal Medicine

Lisa Rapaport

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

14 febbraio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy