Quotidiano on line
di informazione sanitaria
09 AGOSTO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Menopausa. Peggiora la qualità del sonno

di Carolyn Crist

Risvegli frequenti durante la notte, difficoltà ad addormentarsi  e riposo breve, nelle donne di mezza età, sono tutti disturbi del sonno riconducibili ai sintomi della menopausa. È quanto ha evidenziato uno studio pubblicato da PLoS One

07 MAR - (Reuters Health) – Durante e dopo la menopausa, le donne sarebbero più inclini a soffrire di problemi come difficoltà ad addormentarsi, svegliarsi più volte di notte e svegliarsi presto, anche se non è chiaro se i sintomi della menopausa contribuiscono a questi disturbi. Infatti, anche se i cambiamenti ormonali possono disturbare il sonno, la responsabilità potrebbe essere divisa con altri fattori.
 
Lo studio
Per indagare sull’associazione tra menopausa e disturbi del sonno, Hyun-Young Park, del National Research Institute of Health di Chungbuk, in Corea del Sud,  hanno analizzato i dati relativi a 634 donne di età compresa tra 44 e 56 anni. Le donne dovevano rispondere a un questionario per valutare la qualità del sonno, le vampate di calore e altri sintomi fisici, sessuali e psicologici associati al periodo di transizione prima della menopausa e alla post-menopausa. I ricercatori coreani hanno anche evidenziato le differenze in termini di età, indice di massa corporea, malattie croniche, fumo, reddito, istruzione, stato lavorativo, attività fisica, depressione e stress.
 
Le evidenze
Complessivamente, i ricercatori  hanno rilevato che il 19% delle donne riportava una scarsa qualità del sonno e, tra coloro che avevano questi problemi , evidenziavano una maggiore probabilità di soffrire di ipertensione e alti livelli di colesterolo e trigliceridi. Inoltre, erano anche più spesso anziane, non fumatrici, meno istruite e più inclini a vivere senza un partner, a soffrire di depressione e a essere più stressate. La qualità del sonno, inoltre, peggiorava quando le donne entravano nella menopausa, a fronte  circa un 30% delle donne in post-menopausa che riferivano un sonno disturbato.
 
Nel complesso, i disturbi del sonno sarebbero stati correlati a sintomi fisici e vasomotori, come sudorazione notturna e vampate di calore. Le donne che riferivano sintomi più gravi avevano anche una maggiore probabilità di avere un sonno peggiore.
 
Fonte: PLoS One
 
Carolyn Crist
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popuar Science)

07 marzo 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy