Quotidiano on line
di informazione sanitaria
25 AGOSTO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Allattare fa bene al fegato della mamma

Uno studio condotto in California aggiunge un’ulteriore evidenza ai benefici legati all’allattamento. Tenere al seno il neonato per almeno sei mesi riduce notevolmente il rischio, per la mamma, di sviluppare una steatosi epatica non alcolica

13 DIC - (Reuters Health) – Le madri che allattano al seno per sei mesi o più possono avere meno grasso nei loro fegati e un minor rischio di malattie epatiche. È quanto suggerisce uno studio statunitense pubblicato dal Journal of Hepatology. L’allattamento al seno è da tempo legato a benefici per la salute delle donne, tra cui un minor rischio di sviluappare malattie cardiache, diabete e alcuni tipi di cancro.

Lo studio condotto da Veeral Ajmera, della University of California di San Diego, si è concentrato sul fatto sul rapporto tra allattamento e steatosi epatica non alcolica, quest’ultima solitamente correlata all’obesità e ad alcune abitudini alimentari.

Lo studio. 
I ricercatori hanno seguito 844 donne per 25 anni dopo il parto. Complessivamente, il 32% ha riferito di aver allattato al seno fino a un mese, il 25% per un periodo da uno a sei mesi e il 43% di averlo fatto più a lungo. Alla fine dello studio, le donne avevano in media 49 anni. 54 (circa il 6%) avevano sviluppato una steatosi epatica non alcolica. Le donne che avevano allattato i bambini per almeno sei mesi presentavano il 52% di probabilità in meno di sviluppare malattie del fegato rispetto alle madri che avevano allattato per meno di un mese.


“Questa nuova analisi si inserisce nel numero di prove che dimostrano che l’allattamento al seno offre anche benefici significativi alla salute per la madre – commenta Veeral Ajmera– Saranno necessari studi futuri per valutare se l’allattamento al seno può ridurre la gravità della Nafld nelle donne ad alto rischio”.

Le donne che hanno preso parte allo studio sono state valutate nel 1985 e nel 1986, misurate sull’allattamento al seno in tutte le eventuali nascite successive, e quindi esaminate per quanto riguarda il grasso nel fegato alla fine dello studio, utilizzando la tomografia computerizzata.

Lo studio non fornisce una risposta su come l’allattamento al seno possa allontanare la steatosi epatica non alcolica. Gli autori avanzano l’ipotesi che le donne che hanno allattato al seno per periodi più lunghi abbiano osservato uno stile di vita più sano che ha contribuito a ridurre il rischio di malattie del fegato, facendo anche esercizio fisico.

Fonte: Journal of Hepatology

Lisa Rapaport

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)

13 dicembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy