Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 24 AGOSTO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Bambini. Bisogna lavare meglio i denti

I CDC degli Stati Uniti lanciano un piccolo grido di allarme. I bambini cominciano a lavarsi i denti troppo tardi e usano troppo dentifricio. L’ideale sarebbe cominciare allo spuntare del primo dentino, evitando di usare dentifrici al fluoro

08 FEB - (Reuters Health) – La maggior parte dei bambini usa troppo dentifricio, non spazzola abbastanza spesso i denti e inizia a lavarseli troppo tardi.
A lanciare l’allarme è Centers for Diesasse Control and Prevenzioni (CDC), dopo aver condotto un sondaggio negli Stai Uniti e analizzato le risposte di genitori e caregivers di oltre 5.100 bambini e adolescenti.

I genitori – raccomandano gli esperti dei CDC e i pediatri – dovrebbero spazzolare i denti dei bambini fin da quando appare il primo dente, già all’età di 6 mesi. E dovrebbero aiutare i loro figli a spazzolarli fino a quando non saranno abbastanza indipendenti da lavarseli accuratamente e correttamente da soli.
 
“Le carie sono una delle malattie croniche più comuni nei bambini e non trattarle può causare dolore, infezioni e problemi a mangiare, parlare e imparare – spiega l’autrice principale dello studio, Gina Thornton-Evans della divisione Cdc di Oral Health in Atlanta, Georgia – I bambini con problemi di salute orale spesso perdono più giorni di scuola e ricevono voti inferiori rispetto ai bambini con una salute orale migliore”.


Iniziare a spazzolare i denti non appena iniziano a comparire è quindi consigliabile, ma ingerire troppo fluoro potrebbe danneggiarli. Per questo i CDC raccomanda che i bambini non usino dentifricio al fluoro fino a 2 anni. I bambini di età inferiore ai 3 anni dovrebbero usare una quantità di dentifricio delle dimensioni di un chicco di riso, e i bambini di età compresa tra i 3 e i 6 dovrebbero usarne una quantità di dimensioni pari a quelle di un pisello, aggiungono gli esperti.

Il team di ricerca ha scoperto che circa la metà dei bambini di età compresa tra 3 e 6 anni usava la quantità consigliata di dentifricio, ma il 38% utilizzava metà o l’intera superficie dello spazzolino, che è troppo. Quasi l’80% dei bambini dai 3 ai 15 anni ha cominciato a lavarsi i denti in età avanzata rispetto a quanto raccomandato. Circa il 61% lava i denti due volte al giorno, mentre il 34% lava i denti solo una volta al giorno.

“I programmi educativi dovrebbero anche aiutare i genitori ad adottare strategie di modellamento comportamentale per rafforzare le abitudini di spazzolamento”, aggiunge Brent Collett della University of Washington School of Medicine di Seattle, non coinvolto nello studio.

“Una delle difficoltà principali che i genitori incontrano è il rifiuto del bambino a lavarsi i denti – aggiunge – Possono iniziare chiedendo ai figli di bagnare lo spazzolino da denti nel lavello, e poi aiutarli a spremere la giusta quantità di dentifricio e lavarsi i denti accuratamente. Per i primi anni, i genitori potrebbero aver bisogno di spazzolare i denti dei loro figli per loro e con loro, per assicurarsi che sia fatto adeguatamente”.

Fonte: CDC
 
Carolyn Crist
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)

08 febbraio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy