Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 05 AGOSTO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Pazienti in dialisi. Con l’influenza sale il rischio di mortalità

di Ankur Banerjee

L’influenza e i virus smil-influenzali possono essere concausa di gtravi infezioni per le persone che soffrono di grave insufficienza renale. Nella stagione influenzale, infatti, salgono i tassi di mortalità fra questi pazienti. L’evidenza emerge da uno studio USA che ha valutato i dati dei CDC statunitensi dal 2000 al 2013.

25 FEB - (Reuters Health) – Quando le malattie influenzali si diffondono, i tassi di mortalità salgono per i pazienti in dialisi. È quanto ha dimostrato uno studio pubblicato dal Journal della American Society of Nephrology. Mediamente, in un anno, gravi infezioni respiratorie possono contribuire a più di mille decessi tra le persone con insufficienza renale allo stadio terminale nei soli Stati Uniti”, stima Dave Gilbertson, della Minneapolis Medical Research Foundation, autore senior dello studio.
 
Lo studio
Gilbertson e colleghi hanno esaminato i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) tra il 2000 e il 2013.
Rispetto ai pattern estivi, un aumento stimato dell’1% delle malattie influenzali o para-influenzali in autunno è stato associato a un aumento dell’1,5% dei decessi tra i pazienti con insufficienza renale. E in inverno, un aumento dell’1% stimato in queste infezioni respiratorie è stato associato ad un aumento del 2% nelle morti per i pazienti con problemi renali.

“Le malattie simil-influenzali non possono essere la causa diretta della morte in questi casi, ma possono contribuire ad altre cause di morte”, sototlinea Gilbertson. “Per esempio, possono indurre un’infiammazione acuta, rendendo le persone con insufficienza renale vulnerabili ad altre infezioni o persino a eventi cardiovascolari”.


“I vaccini antinfluenzali, le barriere protettive come le maschere e una maggiore disinfezione delle unità di dialisi durante la stagione influenzale son tutte misure che potrebbero aiutare a proteggere i pazienti con insufficienza renale da malattie potenzialmente letali come l’influenza”, concludono i ricercatori.
 
Le malattie simili all’influenza possono essere causate da una vasta gamma di virus, tra cui il rinovirus e l’adenovirus, ma l’influenza stessa rappresenta una percentuale compresa tra il 10 e il 50% dei casi d’infezione in questi pazienti. I risultati, sostengono i ricercatori, “suggeriscono che la protezione, la sorveglianza e, ove possibile, il trattamento delle infezioni dovute all’influenza e alle malattie respiratorie virali correlate possono costituire un’opportunità per ridurre le morti in pazienti con malattia renale allo stadio terminale”.

Fonte: Journal della American Society of Nephrology

Ankur Banerjee

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

25 febbraio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy